CONDIVIDI
terme a roma
Terme dei Papi (Facebook)

Terme a Roma e dintorni: i posti imperdibili dove andare per una giornata o un weekend di relax. Se cercate volete prolungare ancora un po’ la sensazione di vacanza o desiderate prendervi rilassante tutta per voi, ecco le terme a Roma e dintorni che fanno al caso vostro. Per prendervi cura di voi stessi, del corpo e della mente, tra piscine termali, centri benessere e spa.

Terme a Roma e dintorni: dove andare

Le terme a Roma e dintorni per il benessere e il relax, I luoghi perfetti per una fuga dalla città.

Acque Albule

Terme di Roma – Acque Albule (Facebook)

Le terme delle Acque Albule si trovano a Tivoli, lungo la via Tiburtina Valeria, sono molto rinomate e possono essere definite le terme di Roma, perché hanno le più antiche piscine termali vicino alla città eterna.  Lo stabilimento termale, infatti, sorge sui resti resti delle antiche piscine termali costruite dall’imperatore Augusto. Il ritrovamento delle antiche piscine avvenne nel 1826 e diede il via alla realizzazione delle terme moderne.  Le Acque Albule sono dotate di quattro piscine termali, con una superficie complessiva di circa 6.000 mq di specchio acqueo. Due di esse sono particolarmente adatte ai bambini. Le altre idonee per nuotatori sono dotate di cascatelle per idromassaggio naturale.

Terme di Stigliano

Terme si Stigliano (www.termedistigliano.it/termeroma)

Un altro importante e imperdibile centro termale è quello di Stigliano, nel comune di Canale Monterano, a nord di Roma, vicino al Lago di Bracciano e nell’entroterra ci Civitavecchia. Le terme di Stigliano sono tra le più iodate d’Europa e le sue acque sgorgano da diverse sorgenti termali ad una temperatura compresa tra i 36 ed i 58°. Si tratta di acque minerali naturali ipertermali, classificate solfato–bicarbonato–alcalino-terrose. Le principali sorgenti in zona sono quelle del Bagnarello o della Grotta (53°), del Bagno Grande (39°), della Fangaia (55°). A Civitavecchia, invece, si trovano le terme della Ficoncella, antichissime, utilizzate ai tempi dei romani, e con sorgenti di acqua sulfurea. Lo stabilimento delle terme di Stigliano è un’oasi termale immersa nel verde, perfetta per il relax. Nel parco termale di Stigliano si trovano cinque fonti che danno origine a 600 metri quadri di specchi d’acqua. Lo stabilimento ospita un centro benessere, una spa termale con grotta sudatoria romana e tanti altri servizi specializzati, per le cure termali vere e proprie e per il benessere psico-fisico

Terme di Cretone

Terme di Cretone (www.termedicretone.it)

Le terme Sabine di Cretone si trovano a Palombara Sabina, in provincia di Roma, non lontano da Monterotondo. Sono dotate di tre piscine su sorgenti termali naturali e di un grande centro benessere. Qui si possono ci si può sottoporre cure termali di vario tipo, riconosciute dal ministero della Salute, e ovviamente a trattamenti estetici e per il benessere psico-fisico. Le acque delle terme di Cretone hanno proprietà terapeutiche ed estetiche conosciute fin dall’antichità. Lo stabilimento termale è immerso nel verde. Perfetto per un weekend di relax.

Terme dei Papi

Terme dei Papi (TripAdvisor)

Le Terme dei Papi sono un’altra prestigiosa stazione termale del Lazio. Si trovano vicino a Viterbo e hanno una grande vasca di acqua termale all’aperto accessibile tutto l’anno, con chiusura il martedì. Per le sue dimensioni di oltre 2.000 mq la piscina delle Terme dei Papi è chiamata anche Monumentale ed è alimentata dalle sorgenti del Bullicame, con la temperatura dell’acqua a 58° Per accedervi si paga una piccola tariffa di ingresso. Sono quindi terme convenienti, per chi vuole fare solo il bagno ternale. Oltre alla grande piscina all’aperto, c’è anche uno stabilimento termale coperto, con vari servizi, tra cui alcune vasche più piccole, sale per trattamenti e cure, centro benessere e spa.

Terme libere di Viterbo

Terme del Bullicame, Viterbo

La zona di Viterbo ha una vastissima offerta di terme libere, con vasche all’aperto a cui si accede gratuitamente o pagando una quota di iscrizione oppure sottoscrivendo una tessera. Perfette per chi cerca un momento di relax low cost da Roma. A pochi chilometri dalla bella città del Lazio, troviamo molte piscine all’aperto. Fanno parte delle Terme di Viterbo: le Piscine Carletti, a 2,5 km dalla città, vasche all’aperto ad ingresso gratuito con acqua termale a 58° non c’è illuminazione notturna né altri servizi; Terme del Bullicame, sempre ad ingresso gratuito, si trovano nel parco omonimo e ospitano due vasche, una con acqua molto calda l’altra con acqua fredda; Terme di Bagnaccio, sono a 8 km da Viterbo e hanno 5 vasche di acqua termale calda e una fredda, l’accesso all’area e il bagno nelle vasche sono gratuiti, ma per l’utilizzo dei servizi bisogna essere tesserati o pagare una piccola tariffa per i frequentatori occasionali; Terme delle Masse di San Sisto sempre ad 8 km da Viterbo, sono terme libere, con vasche a temperatura diversa da 38° a 18°, l’ingresso prevede il pagamento di una piccola tariffa per la pulizia e manutenzione. Per accedervi tutto l’anno liberamente si sottoscrive la tessera dell’associazione Le Masse.

Terme di Roma

terme
iStock

Il centro di Roma e i dintorni offrono, poi, molti stabilimenti termali privati con spa. Ospitati in alberghi e resort di lusso, si tratta di centri che offrono trattamenti termali e di talassoterapia ma non hanno sorgenti termali vere e proprie. L’acque viene scaldata e trattata con sali minerali. Sono soprattutto spa per il relax e i trattamenti estetici.

Terme a Roma e dintorni: Terme dei Papi