ViaggiNews

Francoforte: evacuazione di 70.000 persone, cosa fare se siete in zona

sabato, 2 settembre 2017

Francoforte sul Meno (Thinkstock)

La città di Francoforte in Germania sarà oggetto di una straordinaria misura di evacuazione di circa 70mila persone a seguito del ritrovamento di una grande bomba inesplosa. L’ordigno risale alla Seconda guerra mondiale ed è di origine britannica. Dalla fine del conflitto l’evacuazione è una delle più vaste operazioni di questo genere avvenute in Germania. I dettagli.

A Francoforte evacuazione di 70.000 persone

Si chiama blockbuster è una grossa bomba di 1,4 tonnellate di origine britannica, risalente alla Seconda guerra mondiale e ancora inesplosa.Una bomba usata durante gli attacchi aerei e capace di causare danni molto gravi. È stata rinvenuta nei giorni scorsi nel centro di Francoforte, in Germania, durante i lavori in un cantiere a Wismarer Strasse, nei pressi della Goethe Universität. Per neutralizzare l’ordigno sarà necessario farlo brillare, per questo motivo le autorità hanno disposto l’evacuazione di 70.000 persone residenti in zona. La misura è una delle più vaste dalla fine della Seconda guerra mondiale e verrà messa in atto questo weekend, per neutralizzare la bomba domenica 3 settembre. Saranno evacuati l’università, la banca centrale e alcuni ospedali. Gli esperti hanno assicurato che non ci sono pericoli immediati dall’ordigno, per questo motivo le operazioni sono state disposte nel finesettimana.

Ritrovamento a Francoforte di una bomba britannica inesplosa della Seconda guerra mondiale. La bomba è coperta dalla tenda blu (BORIS ROESSLER/AFP/Getty Images)

In Germania il ritrovamento di bombe inesplose risalenti alla Seconda guerra mondiale non è raro. Diverse evacuazioni di decine di migliaia di persone sono state disposte negli ultimi anni nelle città tedesche, per neutralizzare ordigni inesplosi, ma non con i numeri dell’evacuazione di Francofore, almeno non in tempi recenti. Lo scorso 27 agosto circa 20.000 persone erano state evacuate nella città di Coblenza, in Renania Palatinato, dopo il ritrovamento di una bomba della Seconda guerra mondiale. Lo scorso maggio, invece, un’operazione di evacuazione aveva coinvolto 50.000 persone ad Hannover, a seguito del ritrovamento di ben 3 bombe britanniche. Ancora oggi, a oltre 70 anni dalla fine della Seconda guerra mondiale non è possibile sapere con certezza quanti oridigni inesplosi si trovino in Germania e in Europa.

A Francoforte stanno mettendo a punto le procedure di evacuazione. La zona dove è stata rinvenuta la bomba, Wismarer Strasse, si trova a ridosso del centro e 2,5 km a nord della principale area commerciale della città.

L’area del ritrovamento della bomba inesplosa a Francoforte

Evacuazione a Francoforte: i consigli della Farnesina

Se vi trovate a Francoforte nella zona del ritrovamento della bomba inesplosa della Seconda guerra mondiale, ecco i consigli della Farnesina dal portale Viaggiare Sicuri.

Francofore. Evacuazione precauzionale (3 settembre 2017)

Per consentire la rimozione in sicurezza di una bomba risalente alla Seconda Guerra Mondiale, le Autorità locali prevedono domenica 3 settembre l’evacuazione precauzionale dei quartieri di Westend, parte di Bockenheim, Nordend West e parte di Dornbush, che a partire dalle ore 06:00 fino (presumibilmente) alle ore 20:00 verranno completamente chiusi alla circolazione e dovranno essere evacuati.
La piantina della zona interessata dall’operazione è disponibile al link:
https://geoinfo.frankfurt.de/mapbender/application/stadtplan?center=476261,5553117&scale=25000
Sarà inoltre chiuso fino al termine delle operazioni lo spazio aereo al di sopra della zona interessate, con possibili ripercussioni sulla regolarità del traffico aereo.
L’aeroporto internazionale di Francoforte resterà aperto e pienamente operativo. Si consiglia di verificare lo status del proprio volo su www.frankfurt-airport.com/en/flights—more/transfer.html.
Saranno regolarmente aperte e funzionanti anche le stazioni ferroviarie di Francoforte città (Hauptbanhof) e dell’aeroporto (Frankfurt Flughafen),
Ai connazionali presenti nella zona si raccomanda di:
–          seguire scrupolosamente le indicazioni delle Autorità locali
–          collaborare con la Polizia e le Forze Armate, che opereranno controlli sul rispetto delle consegne e sugli accessi alla zona interessata dall’evacuazione
–          prepararsi a trovare una sistemazione alternativa per la fascia oraria in cui è richiesta l’evacuazione completa della zona (le Autorità locali hanno predisposto anche centri di accoglienza)
Per informazioni più dettagliate consultare il sito del Consolato Generale d’Italia a Francoforte <http//www.consfrancoforte.esteri.it/consolato_francoforte/it/ >  e l’account twitter @italyinFFM
Ulteriori informazioni e chiarimenti, in lingua tedesca e inglese, sono disponibili al numero d’emergenza istituito dai Vigili del Fuoco 0049 69 212 111
Informazioni in tempo reale (in lingua tedesca) saranno inoltre disponibili su account twitter @feuerwehrffm e sito web www.feuerwehr-frankfurt.de/> dei Vigili del Fuoco.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: