ViaggiNews

Emergenza in volo per l’aereo partito da Ibiza, donna manda sms

sabato, 22 luglio 2017

emergenza in volo

Emergenza in volo iStock

Paura a bordo di un aereo appena partito da Ibiza, un’emergenza in volo ha costretto il comandante all’espulsione delle maschere di ossigeno, avvertendo i passeggeri che l’aereo stava avendo dei problemi. Il mezzo stava perdendo rapidamente quota.

Il fatto è avvenuto in questi giorni a bordo di un velivolo Jet2 appena partito da Ibiza e diretto a Leeds, in Inghilterra. Il comandante ha chiesto l’autorizzazione all’atterraggio di emergenza su Barcellona.

A bordo del volo c’era anche Nickola Tye, una donna inglese di 39 anni che era appena stata ad Ibiza per una vacanza con le amiche. Durante le fasi concitate dell’emergenza, nonostante il momento drammatico e l’aereo in picchiata, la donna ha avuto il sangue freddo o l’incoscienza di mandare un sms al marito. “Se mi succedesse qualcosa, sappi che ti ho amato”, ha scritto Nickola Tye nel messaggio. Non solo, la donna ha anche filmato con il cellulare il momento dell’emergenza in volo. Nel video (vedi sotto) si vedono chiaramente i tubicini delle maschere d’ossigeno sporgere dai vani sopra i passeggeri. Le maschere indossate di passeggeri.

Forse la donna ha girato il breve filmato quando il momento di pericolo stava rientrando e aveva capito che l’aereo sarebbe riuscito ad effettuare l’atterraggio d’emergenza. Sull’invio del messaggio al marito, invece, ha spiegato alla stampa: “Quando ho visto le maschere d’ossigeno e l’aereo scendere in picchiata ho pensato che non avrei visto mai più la mia famiglia”.

Ma non era vietato inviare sms in volo? I passeggeri non dovrebbero selezionare la modalità “aereo” per i dispositivi mobili? E spegnerli proprio durante la fase si atterraggio? Il gesto della donna avrebbe potuto mettere a rischio il funzionamento delle strumentazioni di bordo, aggiungere un’emergenza all’emergenza.

Per fortuna tutto è finito bene, ma si tratta di un gesto imprudente che fa pensare.

L’aereo della Jet2 è riuscito ad effettuare l’atterraggio di emergenza all’aeroporto di Barcellona, senza problemi. I passeggeri, dopo un’attesa di 4 ore allo scalo di Barcellona, sono stati imbarcati su un altro volo per Leeds, la loro destinazione originaria. Successivamente si è scoperto che l’emergenza a bordo del velivolo della Jet2 era stata causata da un guasto tecnico.

Tutto è bene quel che finisce bene, ma non usate il telefono cellulare sugli aerei!

Il video girato a bordo dell’aereo da Nickola Tye durante la fase di emergenza

Tags:

Altri Articoli Interessanti: