ViaggiNews

Turismo a Venezia: gli accessi a Piazza San Marco saranno regolamentati

mercoledì, 19 luglio 2017

turismo a venezia

Piazza San Marco, Venezia (iStock)

Turismo a Venezia: la città corre ai ripari contro il sovraffollamento. Il problema dell’eccessivo numero di turisti a Venezia sta affliggendo la città da diverso tempo, minacciandone il delicato equilibrio e la bellezza fragile. In più occasioni si è parlato di introdurre il numero chiuso o un ticket di ingresso, ma queste soluzioni non piacciono a molti, soprattutto non all’amministrazione della città. Così si sono studiati diversi provvedimenti. Tra questi quello di fermare la realizzazione di nuove strutture ricettive, come vi abbiamo annunciato poco più di un mese fa.

La città è già piena di alberghi e B&B. Ospita ben 47.229 posti letto, per circa 25.400 camere, tra strutture ricettive alberghiere, complementari, extralberghiere e turistiche. Mettere un freno a nuovi hotel non cagionerà danni al turismo e farà respirare Venezia. Dal nuovo provvedimento, al vaglio dell’amministrazione comunale, saranno comunque escluse le locazioni turistiche, per le quali verrà studiato un provvedimento apposito, e le isole, compresi Tronchetto e Giudecca, dove le politiche comunali sono diverse. Il provvedimento non sarà retroattivo e prevede un iter transitorio per le istanze già depositate, con tutti gli atti documentali e le pratiche in itinere.

Oltre allo stop a nuovi alberghi e B&B, ora si stanno prendendo delle misure per contenere l’affollamento in Piazza San Marco. La piazza principale di Venezia e la più visitata, nonostante l’ampiezza, viene regolarmente presa d’assalto dai turisti, che non sempre la trattano con riguardo, purtroppo. Ecco cosa hanno deciso in comune per difendere questo gioiello storico artistico.

Turismo a Venezia: accessi regolamentati per Piazza San Marco

In Comune a Venezia hanno deciso di introdurre degli accessi regolamentati per Piazza San Marco. Non si tratta dell’introduzione del numero chiuso, hanno precisato, ma soltanto di “un accesso controllato, che potrà essere pensato in particolari ore del giorno e in particolari giornate”. Come ha spiegato l’assessore al Turismo a Venezia Paola Mar.

Si tratta in sostanza di provare una sperimentazione del sistema di prenotazione degli accessi. Questo sistema, che dovrebbe essere introdotto entro la fine del 2017, dovrebbe contenere l’affollamento eccessivo di visitatori nella piazza e al contempo permettere di goderne in tranquillità a chi vi passeggia.

Dunque non un numero chiuso generale, ma una temporanea della riduzione agli accessi nei giorni e nelle ore di maggiore afflusso. Il nuovo provvedimento è contenuto nel “Progetto di governance territoriale del turismo a Venezia“, oggetto di una delibera approvata dalla giunta comunale. Il documento introduce una serie di linee guida agli strumenti per regolamentare gli accessi a Piazza San Marco, che riguardano l’uso di tecnologie, come i sistemi conta persone o di prenotazione online.

Sistemi simili, del resto, a quelli già adottati per i sentieri e il Parco delle Cinque Terre.

VIDEO: un panino a Venezia, Alberto Sordi (Remo) e Anna Longhi (Augusta) in “Le Vacanze Intelligenti” (1978)

Tags:

Altri Articoli Interessanti: