ViaggiNews

Il sentiero più bello d’Italia? La balconata del Monte Bianco

giovedì, 27 aprile 2017

balconata del Monte Bianco fonte guidecourmayeur

balconata del Monte Bianco fonte guidecourmayeur


Se siete amanti della montagna
, del trekking e delle passeggiate la balconata del Monte Bianco rappresenta qualcosa che non si discosta poi molto dal concetto di ‘perfezione’.

Si tratta di una terrazza panoramica naturale tramite cui è possibile gustare una vista mozzafiato: la maestosità del Monte Bianco che con i suoi 4.810 rappresenta la vetta più alta d’Italia e d’Europa.

La Val Veny, questo il nome del sentiero, non è accessibile tutto l’anno: l’inverno, e le copiose nevicate d’alta quota lo rendono impraticabile ma già a primavera diventa accessibile regalando ai fortunati che decidono di praticarlo cartoline della Valle d’Aosta, la Val Vény e la Val Ferret, che sembrano uscite dal mondo delle fiabe.

A renderla ancora più bella il fatto che si tratti di una passeggiata fattibile per chiunque. La pista, soprannominata non a caso anche a il Balcone sul Bianco, è un trekking classico ad anello, che unisce i sentieri dall’Arp Vielle al Col Chécrout passando per il Mont Fortin e Chetif.

Si parte dalla Visaille in Val Vény, passando per il sentiero del Mont Fortin, qui si potrà fare una tappa ristoratrice nei pressi dei laghetti alpini delle acque color smeraldo dei Vesses e del Col Chécrout fino ad arrivare al rifugio Maison Vielle.

Una volta arrivati alla Maison Veille, si può scegliere se proseguire a piedi verso la Val Vény oppure fermarsi per un bagno ristoratore e una sauna nella piscina alpina di Plan Chécrouit.

La balconata della Val Ferret rappresenta il momento più emozionate per l’escursionista: la catena montuosa è così vicina che sembra quasi di poterla accarezzare. La via classica e più semplice parte da Planpicieux e arriva al Rifugio Bertone; per i più esperti ci sono delle biforcazioni con sentieri più impegnativi: Mont de la Saxe, Col de Malatrà, Valle Arminaz. Un0avventura a misura delle vostre necessità.

Di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: