ViaggiNews

San Cristobal de la Laguna: la Tenerife che non ti aspetti

mercoledì, 26 aprile 2017

Tenerife,

Tenerife

Che Tenerife sia una delle mete balneari più ambite in Europa è un dato di fatto. I motivi? Sono presto detti.  Il suo clima sempre mite, il mare cristallino, le spiagge paradisiache e la movida che anima la costa sino a tarda notte ne fanno la meta ideale per chi vuole trascorrere una vacanza al mare con il giusto mix di relax e divertimento. Eppure, “l’isola dell’eterna primavera” ha ancora molto altro in serbo, a partire dal grande patrimonio culturale custodito in alcune località, magari meno conosciute rispetto alle destinazioni prese d’assalto per le tradizionali vacanze in Canarie.

San Cristobal de la Laguna, ad esempio, è una tappa imprescindibile per chi vuole scoprire l’altro volto delle Canarie. Questa città ubicata nell’area nord orientale dell’isola, a circa 10 chilometri da Santa Cruz, è l’antica capitale dell’arcipelago spagnolo, nonché uno dei suoi maggiori centri culturali e universitari. San Cristobal colpisce sin da subito per il suo particolare assetto urbanistico, che è riuscito a conservare perfettamente l’antica pianificazione coloniale, facendone un Patrimonio dell’Umanità UNESCO di grande rilevanza.

 

Passeggiare per il suo centro storico si trasforma dunque in un’esperienza unica, durante la quale si possono ammirare monumenti storici di notevole spicco. Prima fra tutti, la Cattedrale de La Laguna, nota anche come Catedral de Nuestra Señora de los Remedios, un’imponente costruzione che affascina per il suo stile originale, in cui risultano fusi elementi risalenti a epoche differenti: edificata su un eremo del 1511, presenta gli stilemi tipici del Neogotico nelle parti realizzate a inizio Novecento e Neoclassiche in quelle di fine Ottocento.

 

Notevoli sono anche il Teatro Leal, la Chiesa di La Concepción, il Palazzo di Nava, l’Eremo di San Miguel e la Casa Lercaro, con il suo Museo di Storia di Tenerife. Inoltre, i monumenti fanno da cornice a un pittoresco susseguirsi di localini, ristoranti e trattorie, in cui godersi il meglio delle tradizioni gastronomiche locali, immersi nell’ambiente caratteristico e variopinto che caratterizza la città.
San Cristobal de la Laguna è ben collegata dai mezzi pubblici alle principali località dell’isola. Nel dettaglio, dall’aeroporto ci si può spostare tranquillamente con le linee bus 102 e 107, e anche da Puerto de La Cruz, La Orotava, Isla Baja e, naturalmente, Santa Cruz, si può arrivare a destinazione con gli autobus locali della compagnia di trasporti Titsa. Da Santa Cruz, inoltre, è possibile usufruire anche delle linee L1 e L2 del servizio Tranvía de Tenerife. Sempre che non si preferisca muoversi in auto. In tal caso, bisogna imboccare le autostrade T-5, arrivando dal Nord dell’isola, e T dal Sud. Infine, ricordate che spesso anche gli hotel segnalati da agenzie come Yalla Yalla offrono la possibilità di partecipare a escursioni organizzate.

Di Lorenzo Ceccarelli

Tags:

Altri Articoli Interessanti: