ViaggiNews

Guida di Dublino: le 10 cose da fare e vedere

giovedì, 10 novembre 2016

Temple Bar Street, Dublino (Thinkstock)

Temple Bar Street, Dublino (Thinkstock)

Dublino è una città d’arte, storia, cultura. Saprà conquistarvi  con il verde dei suoi prati, la simpatia dei suoi abitanti, la bellezza dei suoi edifici. Vi regalerà giornate spensierate e serate divertenti. Se avete voglia di saperne di più sulla bellissima capitale dell’isola smeralda, leggete la guida low cost (clicca qui)  e segnatevi le 10 cose che dovete assolutamente fare e vedere a Dublino.

Dublino è una città che potrete comodamente girare a piedi: non è infatti molto estesa e le attrazioni principali si trovano piuttosto vicine. La sera, ma anche il pomeriggio, dovrete necessariamente farà sosta in un pub: qui infatti il pub è una vera istituzione e nella zona di Temple Bar ne troverete quanti vorrete. Ma oltre a panorami mozzafiato e ad un’atmosfera calda – nonostante le temperature d’inverno siano piuttosto rigide – la Storia e la Cultura vi sorprenderanno ad ogni angolo: dalle basiliche di San Patrick e Christ Church al celebre Trinity College. 

Le 10 cose da fare e vedere a Dublino

1. Respirate la magica atmosfera del Trinity College: L’incantevole costruzione che racchiude il Trinity College sembra quasi un’isola quieta e intrisa di cultura nel mezzo della caotica city Dublinese. Istituito nel 1592, il Trinity College è l’istituto più antico d’Irlanda. Emozionatevi attraversando i cortili ed i prati solcati  da milioni e milioni di studenti, tra cui i celeberrimi Samuel Beckett, Oscar Wilde, Edmund Burke e Oliver Goldsmith. Perdetevi nei corridoi dell’antica e splendida Old Library. Scoprite le leggende che si celano dietro al Book of Kells (manoscritto miniato, realizzato da monaci irlandesi tra la fine del VI secolo e l’inizio del IX secolo).

2. Scoprite la storia della Guinness e assaggiatene un sorso: Al St. James’s Gate, sul lato nord del Liffey, sorge la fabbrica-museo della Guinness. Visitate la Guinness Store House, scoprite come è nata la la tradizionale birra Irlandese e come veniva prodotta in passato, sorseggiatene un boccale e godetevi la vista di Dublino dall’alto.

Dublino, Cattedrale di San Patrizio (Foto da Wikipedia, pubblico dominio)

Dublino, Cattedrale di San Patrizio (Foto da Wikipedia, pubblico dominio)

3. Visitare la St. Patrick’s Cathedral: La cattedrale di San Patrizio è l’emblema dell’Irlanda protestante. Costruita nel XII secolo, secondo la leggenda è stata eretta sul luogo dove San Patrizio battezzò i pagani  nel 450 d.C. . Imponente ma minimale, la St. Patrick’s Cathedral vi avvolgerà con il suo alone celtico.

4. Sentirsi artistici e trasgressivi al Temple Bar: Temple Bar è il quartiere più creativo e vivo di Dublino. Teatri, gallerie d’arte, pub, negozi alternativi e vintage, ristoranti etnici, discoteche..tutto in questo quartiere sprizza voglia di divertirsi e di condividere!

5. Conoscere James Joyce: James Joyce è senza dubbio uno degli artisti più rappresentativi dell’Irlanda. Al celeberrimo scrittore, poeta e drammaturgo è dedicato il James Joyce Centre, museo che vi permetterà di ripercorrere la storia di Joyce, di vederne fotografie, cimeli di famiglia, manoscritti e di scoprire la genesi delle sue opere.

6. Passeggiare per i giardini di Powerscourt: Poco fuori Dublino (a soli 20 km dal centro) sono situati i Powerscourt Gardens. Tra i giardini botanici più belli d’Europa, i Powerscourt Gardens sembrano incantati! Passeggiando per i 40 acri che li compongono vi immergerete in un mondo fantastico e vi sembrerà di essere stati catapultati in un’antica leggenda celtica. Imperdibile!!

dublino

Grafton Street, Dublino

7. Fare shopping a Grafton Street ed O’Connell Street: Dublino è tra le città più economiche e “stilose” d’Europa. Capi vintage ed alternativi, accessori celtici e mitologici, ma anche divertenti maglie in tema Irlandese e cappelli da leprecauno…Grafton Street ed O’Connell Street vi permetteranno di fare shopping immersi in un’atmosfera rilassata, giocosa e creativa (disseminati per la via sarete allietati dall’esibizioni di bravissimi artisti di strada).

8. Attraversare Ha’ Penny Bridge: L’Ha’ Penny Bridge è un ponte che risale alla prima metà dell’800. Fu costruito per rendere possibile gli spostamenti da una sponda all’altra del Liffey e prende il nome dal pedaggio che i viaggiatori dovevano pagare per arrivare dall’altra parte: mezzo penny (Ha’ Penny=half penny). Se visitate Dublino non potete non attraversare questo emblematico ponte e scattare una foto ricordo!

9. Vedere le mummie nella chiesa di St. Michan: Se amate i film horror o prediligete mete più dark e misteriose, la chiesa di St.Michan è quello che fa per voi! Si narra che proprio questo luogo ispirò Bram Stroker nella stesura di “Dracula” e non stentiamo a crederlo visto che nella cripta della chiesa sono conservate ed esposte alcune mummie.

10. Stendersi sul prato a St. Stephen’s Green: Il St.Stephen’s Green è noto come il parco più bello ed importante di Dublino. Tra statue di importanti personalità storiche e monumenti, il St. Stephen’s è il luogo ideale per stendersi sul tipico prato smeraldo e contemplare il magnifico cielo d’Irlanda!


 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: