CONDIVIDI

Gli esami di maturità non sono ancora finiti, ma dopo le prove scritte c’è già chi sta pensando alla vacanza con cui festeggiare la fine della scuola e l’inizio della vita adulta, tra università o lavoro, per chi lo troverà. Intanto, fioccano le proposte per la vacanza della maturità 2015 e dopo avervi segnalato la top 5 delle mete perfette per una vacanza al mare, ViaggiNews vi propone la top five delle città europee low cost e alternative, fuori dai grandi circuiti.

Si tratta di destinazioni estremamente convenienti, quindi adatte ai portafogli degli studenti. La selezione che vi proponiamo è una top five elaborata dal motore di ricerca delle offerte turistiche Trivago, che ha stilato diverse classifiche delle mete per la vacanza della maturità. Questa, in particolare, ci piace perché si tratta di mete poco comuni e tutte da scoprire. Le località sono segnalate in ordine crescente in base al prezzo del pernottamento, per un periodo compreso tra l’11 e il 31 luglio.

1. Belgrado

Belgrado (Foto di Danimir, da Wikipedia)
Belgrado (Foto di Danimir, da Wikipedia)

La capitale della Serbia è una meta che sta incontrando sempre più successo tra i giovani. Destinata ad entrare nei prossimi anni nell’Unione europea, Belgrado è una città ricca di fascino e cultura, con numerosi musei e monumenti, bella ed economica, caratterizzata da una intensa vita notturna, quindi l’ideale per i giovani. In città si trovano numerosi club dove ascoltare musica, discoteche, bar e ristoranti. Le zone con il maggior numero di locali sono Skadarlija e la zona di via Knez Mihailova, il quartiere di Novi Beograd e le rive di fiumi Sava e Danubio. A Belgrado segnala Trivago, si può dormire anche spendendo 27 euro a notte. (Vai alla guida di Belgrado qui).

2. Cracovia

Cracovia, il Castello di Wawel e la Vistola (Pixabay)
Cracovia, il Castello di Wawel e la Vistola (Pixabay)

Un’altra città affascinante e imperdibile, che ha conservato il suo bellissimo centro storico intatto nel tempo, diventato patrimonio dell’umanità dell’Unesco, è Cracovia, in Polonia. Insieme alle numerose bellezze architettoniche qui si trovano numerosi musei e gallerie d’arte, su tutti il Museo Czartoryski, uno di più importanti della Polonia, dove si può ammirare la famosa Dama con l’ermellino di Leonardo Da Vinci. La città offre anche un’intensa e vibrante vita notturna, tra localini, club, pub, dove si può mangiare e ascoltare musica dal vivo, dal jazz, all’hip-hop alla musica afro. A pochi chilometri da Cracovia si possono poi ammirare le miniere di sale di Wieliczka. A Cracovia, si può trovare da dormire per 32 euro a notte.

3. Tallin

Tallinn, Estonia (Thinkstock)
Tallinn, Estonia (Thinkstock)

La capitale dell’Estonia è un’altra suggestiva città dell’Est europeo. Tallin si affaccia sul Mar Baltico e la sua Città Vecchia (Toompea) medioevale è dal 1997 patrimonio dell’umanità dell’Unesco. Anche qui troviamo tantissimi monumenti ed edifici di pregio, come la Cattedrale Aleksander Nevskij, il Municipio, il Castello e la Cattedrale di Toompea, la più antica della città. Alle bellezze storiche e artistiche si affiancano numerosi locali per la vita notturna, che fanno di Tallin una delle città più vivaci del Nord Europa. Nel centro storico troviamo bar, pub, birrerie, disco-club e night club. Ce n’è per tutti i gusti. A Tallin si riesce a dormire anche con 44 euro a notte.

4. Budapest

Budapest (Thinkstock)
Budapest (Thinkstock)

La capitale dell’Ungheria è una destinazione che già conosciamo, ma sempre valida. Città imponente e di grande bellezza, rappresenta da sempre il fascino dell’Est europeo. Alla passeggiata per le vie del centro storico e lungo il Danubio si può accompagnare la visita ad uno dei numerosi musei della città: dalla Galleria nazionale ungherese, che ha sede nel Palazzo Reale, al Museo delle Belle Arti, a quello dedicato al grande compositore Franz Liszt, alla Casa del terrore, che documenta la vita degli ungheresi sotto la dittatura e ne ricrea l’atmosfera, fino al Museo del vino, c’è l’imbarazzo della scelta. Anche qui la vita notturna è particolarmente intensa, con molti locali, ristoranti, bar ed enoteche. Sulle rive del Danubio si trovano numerosi bar e ristoranti all’aperto. A Budapest si può dormire con 49 euro a notte. La guida per arrivare in centro dall’aeroporto qui.

5. Istanbul

Istanbul e il popnte sul Bosforo (Thnkstock)
Istanbul e il popnte sul Bosforo (Thnkstock)

A metà tra Europa e Asia c’è Istanbul, capitale della Turchia. Città di passaggio e di contrasti. Tra i numerosissimi monumenti ricordiamo la Basilica di Santa Sofia, la Moschea Blu,la Moschea Nuova (Yeni Cami), il Palazzo del Topkapi, la Basilica Cisterna e la trecentesca Torre di Galata, edificata dai genovesi. Imperdibile la visita al Grand Bazar, uno dei più grandi mercati coperti del mondo. La città offre tantissimi locali, a cominciare dai ristoranti, dove gustare la cucina turca, e i caratteristici caffè. Numerose sono le attrazioni per la vita notturna, con pub e taverne che offrono musica dal vivo e discoteche. I locali si concentrano soprattutto nella parte europea della città e sul Bosforo. Immancabile una puntata all’Hammam, il bagno turco. A Istanbul si può dormire con 50 euro a notte.

Valeria Bellagamba