Sicilia, case in vendita ad 1 euro

Gangi (www.borghitalia.it)
Gangi (www.borghitalia.it)

Sicilia case in vendita – Vi avevamo parlato del paese in cui l’affitto costa 15 euro al mese e dell’intero villaggio di montagna in vendita su ebay, ora l’idea dell’acquisto a prezzi quasi simbolici ha conquistato anche la Sicilia. Il comune di Gangi, in provincia di Palermo, uno dei borghi più belli d’Italia nominato ‘Borgo dei Borghi 2014′,  ha infatti deciso di vendere le case del suo centro storico ad 1 euro, con l’obbligo però per il compratore di restaurarle. L’idea è venuta per cercare di fermare il progressivo spopolamento del paese e a quanto pare l’iniziativa sta riscuotendo moltissimo successo, non solo in Italia, ma anche all’estero. L’acquisto prevede che dopo il pagamento simbolico di 1 euro il compratore versi una caparra di cinquemila euro, a garanzia delle sue possibilità economiche e che nell’arco dei prossimi 5 anni – termine entro il quale le case devono risultare abitali – restauri l’immobile. I lavori di restauro si aggirano intorno ai 35 mila euro. Le case in vendita sono una circa venti alcune totalmente diroccate, ma ciò non sembra fermare affatto la miriade di acquirenti interessati ad avere una casetta nel cuore della Sicilia.

 

 

 

Previous articleVirus Ebola, la Liberia dichiara lo stato d’emergenza
Next articleSan Lorenzo 2014: vedere le stelle nelle oasi Lipu di tutta Italia
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.