Isole della Grecia: ecco quale scegliere

Spiaggia del Relitto. Zante.
Spiaggia del Relitto. Zante.

Isole della Grecia ecco come fare per scegliere quella giusta. E’ uno dei Paesi più belli del Mediterraneo, con una storia antichissima ed affascinante e quando poi si parla di mare non teme confronti. Stiamo parlando della Grecia, una meta a noi vicina e, particolare non da poco conto, decisamente low cost. Ma quando si parla di Grecia il problema diventa scegliere in quale isola andare.

Con 227  isole fra atolli e isole grandi la scelta è decisamente ardua. Possiamo dirvi che qualsiasi sia la vostra scelta non ve ne pentirete: dovunque c’è un mare cristallino e delle spiagge incantevoli! Ma per aiutarvi abbiamo suddiviso le maggiori isole della Grecia in base ad alcune discriminanti: spiagge, immersioni, divertimento, romanticismo etc. Così in base a quello che cercate troverete l’isola che fa per voi!

Isole greche: quali sono le più belle

LE MIGLIORI SPIAGGE: CRETA; LIPSI, CEFALONIA, SKIATHOS, ZANTE, RODI

Elafonissi, Creta (iStock)

Dire qual è la spiaggia più bella della Grecia è impossibile: ognuna ha infatti una sua straordinaria bellezza. Possiamo dirvi che a Creta ne troverete davvero di meravigliose. Non perdetevi Elafonissi e Balos Lagoon e Stalis Beach.  Un’acqua turchese come poche al mondo la troverete nella tranquilla Lipsi. Nelle Ionie straordinarie la cala di Myrtos a Cefalonia e la spiaggia del relitto a Zante. Vastissima la scelta di spiagge meravigliose a Skiathos oltre 60 e tutte attrezzate (Koukounaries è una delle più belle al mondo) da non perdere invece a Rodi la spiaggia di St Paul’s Bay.

IL MEGLIO DELLA STORIA: CRETA, RODI, DELO, CORFU’

Rodi, dalla storia alla movida

Dal palazzo di Cnosso a Festo Creta è uno dei siti archeologici più importanti del bacino del Mediterraneo. Rodi con la sua città fortificata impone la sua storia medioevale. Delo al centro delle Cicladi abitata fin dal 3000 avanti Cristo conserva i templi del Dio Apollo e del Dio Dioniso. Corfù è pronta ad accogliervi con la sua architettura veneziana.

IL MEGLIO DEL DIVERTIMENTO: MYKONOS, IOS, ZANTE, RODI

mykonosLa celebre e sfrenata Mykonos vi attende per una movida estiva che non si ferma mai: dal tramonto all’alba si balla e si beve in locali sulla spiaggia e feste trasgressive. Ios è l’isola dei giovani che cercano mare e tanto divertimento notturno. Zante è presa d’assalto da giovani inglesi. Rodi offre notti bollenti a Lindos e Faliraki.

IL MEGLIO PER LE BICICLETTE: EVIA, KOS, THASOS

Evia

Se avete voglia di pedalare in uno scenario incantevole scegliete fra Evia, Kos che offre notevoli possibilità di noleggio e strade attrezzate per i ciclisti o Thasos con le sue passeggiate fra i boschi.

IL MEGLIO PER LE IMMERSIONI: MILOS, PAROS, KARPATHOS

Isole della grecia quale scegliere
Milos, Grecia

Ovunque andiate portate con voi maschera e boccaglio per ammirare le bellezze sottomarine. In particolar modo a Karpathos e a Paros. Da non perdere Milos dove è possibile avvistare anche foche monache e delfini.

IL MEGLIO PER LE COPPIE: SANTORINI, FOLEGANDROS, SKOPELOS, CHIOS, SIFNOS

Santorini (iStock)

Se volete davvero sfuggire alla movida e alla folla e ritrovarvi in un posto isolato e molto romantico dovete allora andare nelle isole meno battute dal turismo di massa (ecco dove). In ogni caso la rinomata e splendida Santorini con i suoi colori di forte contrasto è pronta ad accogliervi nei suoi tramonti celebri in tutto il mondo, Folegandros con le sue boungaville nei suoi vicoli bianchi ha un’atmosfera davvero suggestiva. Skopelos tra mare e montagna offre romantiche passeggiate. Chios poco conosciuta, ma perfetta per gli innamorati, così come la piccola Sifnos un gioiello nel mare delle Cicladi.

 

Previous articleWeekend tra mare e montagna: alla scoperta della Via dei Mulini in Liguria
Next articleLe 5 città più belle del mondo – FOTO
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.