CONDIVIDI
In rosso le zone colpite dal terremoto

TSUNAMI E TERREMOTO ISOLE SALOMONE AUSTRALIA NUOVA ZELANDA / Un violento sisma di magnitudo 8, con ipocentro a soli 5,9 km di profondità,  ha provocato stamane uno tsunami al largo del Pacifico, nel cosiddetto ‘anello di fuoco’, investendo le isole Salomone. Un’onda anomala alta quasi 1,5 metri si è abbattuta sulla provincia di Temotu  provocando almeno 5 vittime. L’allerta diffusa inizialmente in tutto il sud Pacifico, compresa Australia e Nuova Zelanda, è stata poi cancellata nelle ultime ore. Oltre una trentina di scosse di assestamento di magnitudo fino a 6.6 hanno continuato a scuotere la regione.