News | Giappone-Italia: a Roma concerto di amicizia

NEWS GIAPPONE ITALIA CONCERTO AMICIZIA ROMA / ROMA – Un concerto di musica e amicizia tra Italia e Giappone, quello del Coro L’Anima dell’Acqua e dell’Orchestra di Fiati delle Scuole Superiori Giapponesi, che si terra` il 21 marzo alle ore 20.30, nella Sala Santa Cecilia dell`Auditorium Parco della Musica di Roma. Un concerto all’insegna dello scambio tra la nostra e la cultura musicale del Sol Levante; saranno eseguiti brani per coro, tra i quali quello che in Giappone è il popolarissimo Mizu no Inochi (L’Anima dell’Acqua) e trascrizioni per Banda sinfonica di pezzi firmati da autori europei come Respighi e Sibelius, tra i quali la Marcia Trionfale dell’Aida di Giuseppe Verdi. Il concerto è un simbolico e grande abbraccio tra l’Italia e il Giappone, la conferma di un’amicizia già consolidata da tempo e sarà occasione per contribuire con un’offerta alla raccolta fondi del Comune di Roma, “SOS GIAPPONE”.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti
il 20 e il 21 marzo dalle 11 alle 20, nel foyer della Sala Santa Cecilia – presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma – sarà possibile ritirare i biglietti gratuiti numerati per l’evento.
per informazioni: Ufficio Stampa Roma Capitale
tel. 06 6710 3099 – 2099
[email protected]

Fondazione Italia Giappone
tel. 06 6784496 – fax 06 69380179
[email protected]

Previous articleNews | Giappone pericolo nucleare – Acqua radioattiva a Tokyo
Next articleNews | Concerti: In Veneto il Jazz Winter Festival
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.