ViaggiNews

Parco di Komodo: un viaggio tra natura, mare e antichi animali misteriosi

lunedì, 6 marzo 2017

Parco di Komodo

Indonesia, Komodo National Park – isladnds paradise for diving and exploring

Tanti auguri al “Parco Nazionale di Komodo” che compie in questo 2017 ben 37 anni. Per festeggiare quest’area che, dal 2011 è stata eletta tra le Nuove Sette Meraviglie del Mondo Naturale, vi diciamo qualcosa di più su questo luogo straordinario e sul suo specialissimo abitante, il drago di Komodo.

Siamo in Indonesia quando, nel 2010, i ricercatori hanno scoperto una lucertola gigante di oltre 2 metri con un peso di circa 10 kg, pelle squamaosa e lingua biforcuta, capaci di attaccare gli uomini e gli animali di grandi dimensioni, di cui, fino a quel momento non si sapeva nulla. Lo hanno chiamato Varanus Bitatawa, ma per tutti è il drago di Komodo, a oggi il più grande e “anziano” esemplare di sauro. Da quel momento così, nelle isole di Komodo, Rinca e Flores, proprio nel cuore dell’arcipelago dell’Indonesia, è stato istituito il Parco Nazionale di Komodo al fine di preservare questa rarissima specie animale e aiutarla a sopravvivere.

Le bellezze del Parco di Komodo

Questo parco prende il nome dall’isola di Komodo che è la zona dove si trovano più draghi di Varano in assoluto tra tutte le altre dell’arcipelago. Dal 1991 il Parco con i suoi oltre 5000 esemplari di varani fa parte dei siti considerati patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

drago di Komodo

The Komodo dragon

Qui, nelle tre isole principali e nelle restanti 26 isole più piccole, non vengono preservati solo i draghi di Komodo, ma anche tante altre specie animali uniche come gli squali balena, le mante giganti e il pesce luna. La zona è di particolare bellezza non solo per gli animali, ma anche per la natura e il paesaggio: tutte le isole sono di origine vulcanica, poco frequentate da turisti e quindi mantengono ancora la loro bellezza rara e selvaggia. Chi viene a visitare il parco però, ovviamente ama girovagare alla ricerca del drago di Komodo, ma anche fare snorkeling perchè la fauna sottomarina è sorprendente.

Se “sotto il mare” non vi sono troppi pericoli, chi si avventura per ammirare il drago di Komodo deve fare attenzione perchè è un animale molto aggressivo: è carnivoro, mangia carcasse, ma all’occorrenza può catturare anche maiali, bufali e animali di grandi dimensioni ancora vivi. La sua arma segreta è il morso che inietta nella vittima un mix di batteri e veleno che sono letali per chi lo subisce. Anche se la preda riuscisse a scappare però morirebbe dopo poco proprio a causa di questo morso velenoso.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: