ViaggiNews

Meteo, arriva l’autunno: crollo termico e bora

lunedì, 3 ottobre 2016

IstockPhotos

IstockPhotos

L’inizio di ottobre ci fa piombare molto velocemente in pieno autunno. Dopo il primo weekend del mese tartassato da temporali soprattutto al Centro Nord, la settimana comincia con l’arrivo di correnti fresche orientali che segnano il deciso passo verso l’autunno.

Responsabile di questo arrivo precipitoso dell’autunno è il movimento dell’Alta Pressione delle Azzorre che spostandosi verso la Scandinavia permette all’aria fredda della Russia di arrivare fino a noi. Tra domani, martedì 4 ottobre, e mercoledì 5, venti di Bora e Tramontana soffieranno sulla Penisola portando ad un crollo termico di notevole intensità. Niente temporali però (qualche pioggia isolata sul basso Tirreno e tra Abruzzo e Molise), ma cielo terso e aria fredda. Da giovedì 6 al freddo si uniranno le piogge: la Bassa Pressione interesserà sull’Italia portando temporali sulla Sardegna, la Toscana, il Lazio, l’Umbria, l’Emilia Romagna e nel corso della nottata anche sul resto del Centro e al Sud. Venerdì 7 ulteriore peggioramento e maltempo in espansione con temporali anche intensi su tutto il Centro ed il Sud. In particolare  su Lazio e Campania, mentre piogge attese su Emilia Romagna, basso Veneto, Piemonte e Lombardia meridionale.

Come dicevamo oltre al maltempo sono le temperature che scenderanno in picchiata a caratterizzare questo inizio di ottobre. Avremo valori termici al di sotto della media del periodo. Al Nord le massime non supereranno i 18 gradi e le minime che non andranno oltre i 10 gradi, addirittura massime di 6 gradi nelle vallate alpine. Al centro e al Sud le massime si attesteranno intorno ai 20/21 gradi mentre le minime non andranno oltre i 12 gradi (14 al meridione). La città più calda d’Italia sarà Palermo con massime di 24/25 gradi e minime di 17/18 gradi. La più fredda sarà Bolzano con minima di 3 gradi giovedì 6 ottobre, ma massima di 20 gradi, mentre quella con meno sbalzo termico sarà Aosta: 8 di minima e 12 di massima.

 

 

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: