ViaggiNews

“Non indossate la gonna!”. L’avviso choc alle turiste

lunedì, 29 agosto 2016

gonna istock

La regola base di ogni viaggio è quella di adattarsi ai costumi e alla cultura del luogo e ove possibile rispettarla, adeguando il proprio abbigliamento, ad esempio, alle convenzioni del posto che si visita. Ma a volte adeguarsi diventa un’esigenza per non rischiare di mettere a repentaglio la propria incolumità.

Alle recenti Olimpiadi di Rio da più parti è stato consigliato ai turisti di non andare in giro per la città con anelli, bracciali o collane, insomma con nessun prezioso visibile per non rischiare di essere vittima di furti anche violenti e anche in pieno giorno. Le regole del buon senso dovrebbero aiutare a capire che quando si è in viaggio, in un Paese straniero, è buona norma avere un comportamento consono e low profile.

India: niente gonne per le turiste

Ma desta ancora più scalpore la raccomandazione che il ministro del Turismo indiano ha fatto alle viaggiatrici occidentali. L‘India, dopo la lunga scia di stupri e omicidi, ha visto calare vistosamente il numero di viaggiatrici e ancor di più quello delle donne che viaggiano da sole. Per cercare di arginare questo fenomeno il ministro ha consigliato ‘se siete donne e viaggiate in India, non indossate gonne o abiti succinti. Non camminate di notte da sole e se salite in auto di qualcuno fotografate il suo numero di targa ed inviate la foto ad un vostro amico’.

Nella città di Agra dove si trova il celeberrimo Taj Mahal, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco ed una delle sette meraviglie del Mondo Moderno (qui le altre sei), visitato ogni anno da milioni di turisti, viene fornito un opuscolo in cui sono elencati i comportamenti consigliati per i turisti. Ci si augura che così possano calare il numero di stupri e le turiste possano tornare a visitare l’India. Il problema però non dovrebbe essere la lunghezza della gonna, il problema è che nessun uomo dovrebbe permettersi di toccare una donna. E forse sarebbe il caso di investire sull’educazione e la civiltà e perseguire duramente i colpevoli di stupro, piuttosto che preoccuparsi dei centimetri. Nel frattempo però, per la propria salvaguardia conviene allungare la gonna.

Ecco un bellissimo video che vi mostra tutta la bellezza del Taj Mahal

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: