ViaggiNews

Attenti a fumare in spiaggia: ecco cosa può succedere

sabato, 13 agosto 2016

sigarette spiaggia

Niente più sigarette in spiaggia. Iniziano tempi duri e pesanti per i tabagisti che dovranno rinunciare alle bionde anche in spiaggia a meno di non incorrere in pesanti sanzioni. Già diversi lidi delle nostre coste applicano il divieto di fumare in spiaggia (ecco quali), ora su richiesta del Codacons il divieto potrebbe estendersi a tutte le spiagge d’Italia.

L’Associazione dei consumatori vuole che le normative che vietano il fumo in auto, in sosta ed in movimento, in presenza di donne incinta, e all’aperto nei pressi di strutture ospedaliere pediatriche e ginecologiche, vengano estese anche sulla spiaggia.

Ma perché questa determinazione contro il fumo in uno spazio all’aperto come la spiaggia? Alcuni studi empirici svolti dai ricercatori dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano effettuate sulla spiaggia di Bibione, vicino Venezia – divenuta poi nel 2014 la prima spiaggia a bandire il fumo – hanno evidenziato come il fumo sotto l’ombrellone per effetto di alcuni venti e correnti diventa inquinante quanto quello che si registra in una zona ad alto traffico. 

Intanto che la battaglia del Codacons prosegue – e probabilmente sarà vinta – sono già attive le norme che sanzionano pesantemente chi getta in spiaggia i mozziconi di sigarette: multe fino a 300 euro. 

 

In questo video le 5 spiagge più belle d’Italia dove probabilmente a breve non si potrà più fumare

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: