ViaggiNews

La sveglia più strana del mondo, ecco come vi butta giù dal letto

lunedì, 30 maggio 2016

(THE BARISIEUR)

(THE BARISIEUR)

La sveglia più strana del mondo? E’ quella che vi prepara il caffè appena suona. Esatto! Non solo suona l’allarme che interrompe bruscamente i vostri sogni e vi butta giù dal letto, ma vi prepara anche la vostra tazzina di caffè espresso, pronta sul comodino, per aiutarvi a riconnettervi con il mondo. L’invenzione geniale si chiama The Bariseur e le foto della sveglia-macchina di caffè stanno facendo il giro del web.

Un sorso di caffè caldo e subito tornerete al mondo. Se non vi piace il caffè, nessun problema, la sveglia vi prepara anche il . Come è possibile? Semplice, la sera quando vi coricate programmate l’allarme sull’ora del risveglio e riempite di acqua il piccolo bollitore che si trova sopra la sveglia, mentre sul colino posizionato sopra la tazza versate il caffè (solubile) o il tè. Quando scatterà l’allarme, l’acqua inizierà a scaldarsi e una volta arrivata al punto di ebollizione passerà attraverso un alambicco nel colino contenete la polvere per il caffè o il tè, la miscela che verrà a formarsi scenderà direttamente nella tazza, pronta da bere. Potrete poi aggiungere zucchero o latte a piacimento che avrete riposto sul comodino la sera prima.

Sarete così svegliati direttamente dal profumo fragrante del caffè da sorseggiare comodamente a letto.

(THE BARISIEUR)

(THE BARISIEUR)

L’originale sveglia-macchina da caffè The Bariseur è stata inventata dal designer londinese Josh Renouf ed è realizzata con materiali di ottima fattura, acciaio inossidabile e legno, in uno stile sobrio, ma elegante e raffinato.

Purtroppo, o per fortuna, la sveglia non ha la funzione snooze, che fa ripartire l’allarme dopo 5 minuti se non vi siete ancora svegliati. Dovete aprire gli occhi subito al gorgogliare dell’acqua che bolle e al profumo del caffè. Altrimenti, oltre a non alzarvi in tempo, rischiate di berlo freddo.

Il designer Josh Renouf spiega la sua invenzione a Kickstarter – VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: