ViaggiNews

Wi-fi in volo: le compagnie aree che offrono il servizio

venerdì, 15 aprile 2016

aereo

Wi-fi in volo. Essere connessi al web è per molti una necessità costante, soprattutto per chi viaggia per lavoro. Una necessità che diverse compagnie aeree hanno deciso di soddisfare. Business Insider Intelligence ha pubblicato una classifica delle compagnie più connesse, quelle con la migliore copertura Wi-Fi in percentuale rispetto al totale dei posti offerti per ogni volo moltiplicati per il numero delle miglia volate, ovvero secondo il parametro “available seat miles” (asm).

Secondo questo criterio, c’è una sola compagnia aerea in grado di fornire una copertura Wi-fi al 100% e si tratta della Scoot di Singapore, una low cost che effettua voli di lungo raggio ed è controllata da Singapore Airlines. I voli della Scoot partono da Singapore-Changi verso Australia, Cina, Giappone, Taiwan e Corea del Sud. La sua flotta comunque è ridotta, una dozzina di Boeing fra 777 e 787, anche se a breve dovrebbe ampliarsi.

Al secondo posto c’è Virgin America, la compagnia di Richard Branson, con una copertura wi-fi al 96%. In questo caso, però, la flotta è più vasta, con una sessantina di aerei.

Al terzo posto, sempre con il 96% di copertura, ma con una flotta di poco più di venti aerei, si piazza la Icelandair, la più grande compagnia islandese.

Dopo il podio troviamo Delta (Usa), Southwest (Usa) ed Etihad (Emirati Arabi Uniti); quindi le compagnie aeree con una copertura wi-fi sopra il 50% per tutte le miglia volate: United, Emirates, Norwegian, American Airlines, Alaska, JetBlue, Lufthansa e Japan Airlines.

Dal punto di vista assoluto, ovvero il totale del numero di posti moltiplicati per le miglia volate, si piazzano in cima alla classifica le compagnie statunitensi: Delta, United e American Arlines, che si avvicinano ai 500 milioni di “asm” servite. Subito dietro si trovano Emirates, Southwest ed Etihad. La prima europea è Lufthansa, al settimo posto.

Il 71% delle compagnie statunitensi offre la connessione wi-fi a bordo. Invece, tra quelle non statunitensi, il 76% non la prevede e di queste solo l’11% sta modificando i propri aerei per introdurre il wi-fi (Fonte: Routehappy).

Attualmente il servizio wi-fi in volo è praticamente assente per le tratte medio-brevi europee e comunque la sua diffusione non è uniforme: solo il 36% dei voli internazionali ha il servizio wi-fi.

La tratta maggiormente servita dal wi-fi in volo è quella Dubai-New York (Jfk) con il 100%. Seguono i voli Los Angeles-Tokyo (74%) e Londra-Singapore (69%).

Tags:

Altri Articoli Interessanti: