ViaggiNews

Organizzano un Capodanno alternativo all’Autogrill, interviene la Questura

mercoledì, 30 dicembre 2015

autogrill

Un’idea che voleva essere solo uno scherzo, ma che è diventata invece il caso di fine anno. Un gruppo di ragazzi ha pensato di lanciare l’idea di un Capodanno “alternativo” all’Aurogrill, creando un evento ad hoc su Facebook: “Capodanno alternativo all’Autogrill di Rovigo“.

Stanchi del solito e noioso Capodanno? Quest’anno volete trascorrere il 31 dicembre in modo davvero originale? Vieni con noi all’autogrill. Cibo fantastico da autostrada. Potremo fare il trenino tutti insieme con musica a palla sul piazzale. Lascia i tuoi amici fighetti in qualche tristissima disco, vieni con noi all’Autogrill! Costa solo il pedaggio autostradale!. Si legge su Facebook.

Un evento creato per scherzo, per sbeffeggiare la festa dell’ultimo dell’anno e l’annoso problema di cosa fare per Capodanno. L’iniziativa ha subito incontrato il consenso della rete, con tantissimi utenti divertiti che hanno cliccato sul pulsante “parteciperò” o hanno comunque manifestato il loro interesse e hanno a loro volta invitato altre persone o condiviso l’evento sulle loro bacheche. L’evento Facebook ha raggiunto in breve numeri da capogiro: 22mila invitati, 21mila partecipanti, 44mila persone interessate.

Numeri incredibili per la piccola stazione di servizio Adige Est di Costa di Rovigo, dove si trova l’Autogrill scelto come locale per celebrare l’arrivo del 2016. Numeri che hanno fatto subito impensierire la Questura di Rovigo, che venuta a sapere dell’evento e del numero di adesioni ha convocato gli organizzatori, per segnalare un problema di ordine pubblico. Anche se non dovessero partecipare tutte le 17mila persone che hanno aderito su Facebook, provate ad immaginare un migliaio di persone nel piazzale davanti all’Autogrill della stazione di Adige Est. Incredibile!

L’avvocato Giorgia Furlanetto e il fidanzato Fulvio Cavicchi, tra i promotori dell’iniziativa, sono stati convocati in caserma dalla polizia che li ha redarguiti, come se i due giovani fidanzati avessero organizzato una vera e propria manifestazione aperta al pubblico con migliaia di invitati senza le opportune autorizzazioni né le necessarie misure di sicurezza.

I due fidanzati hanno però spiegato agli agenti che non è in programma nessuna festa all’Autogrill di Adige Est e che l’evento su Facebook è solo uno scherzo ideato da un gruppo di amici per prendere in giro le feste di Capodanno. I fidanzati hanno poi sottolineato di non avere alcuna intenzione di chiudere la pagina Facebook dell’evento.

Forse la polizia di Rovigo è stata troppo apprensiva? C’è da dire che la scorsa estate a Milano, un evento creato su Facebook per lanciare lanterne cinesi dai Navigli, un appuntamento reale e aperto al pubblico, ha attirato migliaia di persone, molte di più di quelle che gli organizzatori avessero mai immaginato, creando caos e veri problemi di ordine pubblico. Visto quanto accaduto a Milano, la polizia di Rovigo ha pensato di intervenire e anche se gli organizzatori del Capodanno in Autogrill hanno sottolineato che è solo uno scherzo e che non c’è nessuna festa in programma, per evitare caos e problemi da coloro che davvero potrebbero recarsi nell’Autogrill di Rovigo la notte di Capodanno, le forze dell’ordine hanno lanciato un appello a non andare in massa all’autogrill Adige Est la sera del 31 dicembre.

Alla fine Giorgia Furlanetto è dovuta intervenire per fare chiarezza sul caso:

“Date le dimensioni stratosferiche che ha assunto la nostra pagina, siamo costretti a darvi un tristissimo annuncio. Stamani con la Questura si è tenuta una conferenza stampa, per cercare di offrire una interpretazione autentica del “Capodanno Alternativo”. I timori delle Autorità sono legate ai problemi di ordine pubblico che potrebbero derivare dalla massiccia presenza di persone in un luogo non deputato ad ospitare una folla così grande. Per questo, rendendoci parte attiva e responsabile, il nostro consiglio è quello di trovare un altro evento spassosamente sfigato e abbandonare l’idea di venire in massa a respirar nebbia. Son sicura che avete fantasia da vendere e riuscirete a trovare un’alternativa altrettanto sfigata al Capodanno a Rovigo. E poi l’antico detto ha sempre recitato “con Rovigo non me intrigo”, quindi seguite il vecchio adagio e tenete le chiappette distanti dall’umidità della pianura”.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: