ViaggiNews

Lufthansa: nuovo sciopero dei piloti, cancellati 1.000 voli

martedì, 8 settembre 2015

Lufthansa @Getty images

Lufthansa @Getty images

Ennesimo sciopero dei piloti della Lufthansa che si astengono dal lavoro oggi e domani e non escludono nuovi scioperi in settimana. Lo stato di agitazione è stato indetto dal sindacato Vereinigung Cockpit per protestare contro il piano di tagli della compagnia aerea tedesca, dopo che si sono interrotte nuovamente le trattative su retribuzioni e pensionamenti, i temi caldi su cui i piloti della Lufthansa hanno in corso un braccio di ferro con l’azienda che dura da molti mesi. Quello di oggi è infatti il tredicesimo sciopero dei piloti da aprile 2014, quando iniziarono le proteste contro i tagli della compagnia.

Il nuovo sciopero è iniziato alle cinque di questa mattina e stando a quanto di apprende dovrebbe proseguire anche domani. Il sindacato ha annunciato che non si escludono ulteriori scioperi questa settimana e in quelle a venire.

Oggi sono stati cancellati di 84 voli su 170, in partenza dagli aeroporti di Francoforte, Monaco di Baviera e Dusseldorf, causando diversi disagi ai passeggeri. Ma è per domani, mercoledì 9 settembre che si annuncia la giornata di passione, quando verranno cancellati 1.000 voli in partenza da e verso la Germania, causando problemi a circa 140mila passeggeri.

Lufthansa è stata costretta a cancellare i voli a causa dello sciopero dei piloti e ha fatto ricorso al tribunale del lavoro per evitare che lo stato di agitazione prosegua fino a giovedì, con uno stop nei voli di tre giorni consecutivi. Dall’azienda sono giunte dichiarazioni molto dure nei confronti del sindacato ed è stata dichiarata l’impossibilità di portare avanti i negoziati in modo costruttivo.

Lo protesta dei piloti oltre a riguardare i tagli della compagnia aerea è stata estesa anche al piano di Lufthansa di aumentare i voli low-cost sotto il marchio Eurowings e di continuare a delocalizzare le proprie attività fuori dalla Germania. Nelle scorse settimane il sindacato dei piloti aveva accettato come compromesso  un aumento dell’età pensionabile media a 60 anni e una riduzione dei costi, ma poi aveva abbandonato il tavolo del negoziato ritenendo insufficienti le contro proposte della compagnia aerea. Quindi è stato proclamato il nuovo sciopero.

Nel 2015 gli scioperi dei piloti sono costati alla Lufthansa circa 100 milioni di euro.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: