ViaggiNews

Meteo settembre, dopo Augusto arriva l’autunno

giovedì, 27 agosto 2015

pioggemaldive

Per le agognate vacanze in molti, scelta assai condivisibile, hanno optato per settembre piuttosto che per agosto. Le ferie a settembre, per chi può farle, sono davvero un toccasana sia per il portafogli, sia per la tranquillità di spiagge, finalmente non affollate, sia per quella piccola soddisfazione di partire quanto tutti tornano. Quindi meno folla,  prezzi decisamente più bassi e un clima tutto sommato ancora assai piacevole. In molte nazioni (Grecia ad esempio) o anche semplicemente nel nostro meridione, settembre si presenta come un mese con temperature calde e non afose, cielo terso e un sole piacevole.

Però l’imprevisto climatico è sempre dietro l’angolo. Dopo due mesi con periodi caldissimi e anticicloni africani settembre sembrerebbe spezzare la catena del caldo almeno nei suoi primi giorni facendoci calare improvvisamente in un autunno non preventivato.
Secondo il portale ilmeteo.it dopo il caldissimo anticiclone africano Augusto, che è arrivato sul nostro Paese e ci resterà fino all’1-2 settembre, arriveranno piogge sull’Italia, a causa dello spostamento verso il nord Europa dell’anticiclone delle Azzorre che favorirà così l’insinuarsi di correnti fresche sul nostro Paese.
Ancora sole al Sud, ma si assisterà ad una generale diminuzione delle temperature. Nei giorni seguenti l’instabilità diffusa e le temperature in calo, spesso al di sotto della media, caratterizzeranno tutta Italia e anche gran parte dell’Europa. Solo la Francia e la Gran Bretagna godranno di giornate più soleggiate.
Intorno al 9-10 settembre arriverà una perturbazione atlantica che porterà piogge intense dapprima al Centro, poi al Settentrione e al Meridione.
L’anticiclone delle Azzorre interesserà l’Europa centrale, sebbene rimarrà anche lì una certa instabilità. Stessa instabilità anche nel bacino del Mediterraneo per via delle perturbazioni atlantiche che flagelleranno l’Italia.

Dopo la metà di settembre -le previsioni così a lungo raggio sono solo prospettiche e quindi da prendere solo come ipotesi – l’anticiclone delle Azzorre dovrebbe riuscire a prendere piede sul Mediterraneo e a regalarci così una seconda metà del mese piacevole e soleggiata.

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: