ViaggiNews

A Milano un festival di 3 giorni tra futuro, innovazione e creatività

martedì, 21 aprile 2015

Wired Next Fest 2015_LIGHT

Wired Next Fest – Dopo il successo della scorsa edizione, che aveva registrato nelle tre giornate del Festival un’affluenza di oltre 87mila partecipanti, torna a Milano il Wired Next Fest. L’appuntamento di quest’anno, in concomitanza con l’Expo 2015, rappresenterà a tutti gli effetti il Fuori Expo dell’Innovazione. Con il patrocinio del Comune di Milano, l’evento rientra nel calendario ufficiale di Expo In Città.

La terza edizione del Festival concepito e diretto da Massimo Russo – direttore della testata che ha innovazione e tecnologia nel proprio Dna – si terrà anche quest’anno ai Giardini Indro Montanelli di Milano dal 22 al 24 maggio con un appuntamento pre-festival il 21 sera.

Tantissimi gli ospiti coinvolti anche quest’anno, oltre 120, provenienti dal mondo della scienza, della tecnologia, dell’economia, del digitale, della politica, dell’intrattenimento, della cultura e della società. Dal premio Nobel per la pace Shirin Ebadi, al cantante e re di facebook Gianni Morandi, dallo scrittore Roberto Saviano, a Edward Snowden simbolo del Datagate, ma anche Gino Strada, Subsonica, Andrew Keen, Zerocalcare, Yadin Kaufmann, Maccio Capatonda con Herbert Ballerina e Ivo Avido, Paolo Cirio, Favij & Clapis, Federico Grom, Salim Ismail, Marracash, Fabrizio Pulvirenti, Nerio Alessandri, Antonio Spadaro, Gianfelice Rocca, Andrea Accomazzo, Davide Scabin, Amina Sboui e molti altri personaggi che comporranno il cartellone di quello che è diventato uno degli eventi più attesi dell’anno.

Laboratori, workshop, videogame, droni, robot, speed-date sul lavoro, maratone sul coding e sullo sviluppo di app, attività per le scuole, stampa 3D, anteprime cinematografiche, esibizioni live e tre concerti serali con SBCR dj set (The Bloody Beetroots) vs Salmo giovedì 21, Saint Motel venerdì 22 e un terzo concerto previsto per sabato 23.

Quattro giorni, ad ingresso libero, all’insegna della conoscenza, del sapere, ma anche del divertimento, per essere proiettati in un futuro sempre più vicino. Un Festival per tutti e per tutte le età.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: