ViaggiNews

Guida Dusseldorf, la piccola Parigi di Germania

lunedì, 9 marzo 2015

dusseldorf guida

La bellissima di Dusseldorf sorge sulle rive del Reno del quale risulta essere uno dei più importanti porti fluviali. Inoltre è nota per ospitare un grande e frequentatissimo polo fieristico nonché per essere un grosso centro finanziario, industriale e amministrativo. A Dusseldorf, infatti, si trovano parecchie società quotate in borsa. Conosciamo meglio quella che Napoleone definì la “Piccola Parigi di Germania”.

Dusseldorf, alla scoperta della città

Intanto è d’obbligo dire che il suo aeroporto risulta essere il migliore al mondo nonché che qui si trova uno dei maggiori centri del romanticismo tedesco, ovvero l’Accademia d’arte Kunstakademie Düsseldorf. Tra le altre sue peculiarità Dusserdolf è considerata una delle città europee più eleganti e alla moda e vanta anche un’ottima gastronomia nonché una frenetica e divertente vita notturna.

Cosa vedere

È d’obbligo recarsi nella città vecchia e percorrere quella che è sicuramente una delle strade più lussuose e alla moda d’Europa, la Konigsallee, dove si può fare shopping all’impazzata. Bellissima, poi, sempre nella città vecchia, la chiesa barocca di Sant’Andrea, quella protestante di Neander, la piazza del mercato nonché la piazza Radschlager, dove si trova il simbolo della città una statua dei bambini che fanno la ruota. L’Altstadt, il centro della città, viene definito, grazie alla moltitudine di bar, il “bar più lungo del mondo”. Qui, tra l’altro, è possibile ammirare la caratteristica Basilica di San Lamberto e il Rathaus, l’antico municipio.
Da visitare anche il K20 Kunstsammlung e il K21 Kunstsammlung, due musei importanti in tutto il mondo per le meravigliose opere d’arte moderna internazionali qui custodite.
Merita di essere visitato anche il parco Hofgarten, dove, tra le altre bellezze, si trova il castello di Jagerhof, risalente al XVII secolo, che ospita il museo di Goethe dove è possibile ammirare diversi suoi manoscritti.
Il modo migliore per visitare la città di Dusseldorf resta, però, farlo a bordo dei battelli sul Reno. Ogni tour dura in media due ore e fa sosta nei luoghi più suggestivi e interessanti da vedere.
A circa 60 chilometri dalla città di Dusseldorf, poi, tra Bottrop e Dorsten, si trova l’enorme parco di attrazioni dedicato ai tanti film della Warner Bros, per vedere il quale vale la pena fare un salto.

Come arrivare a Dusseldorf

In treno
La stazione principale della città è la Hauptbahnhof Dusseldorf raggiunta, giornalmente, da treni provenienti da diverse località. I tempi di percorrenza dall’Italia fino a Dusseldorf sono davvero lunghi, per esempio partendo da Milano, passando da Basilea, occorrono, in media 10 ore di viaggio.

In auto
Dusseldorf è raggiungibile attraverso le autostrade A3, A44, A46, A52, A57 e A59. Partendo da Milano, per esempio, percorrere l’autostrada dei Laghi (A8), proseguire sulla A9 in Svizzera, continuare, poi, sulla E35 in Germania fino a Dusseldorf. Il viaggio, in media, dura tra le 8 e le 10 ore.

In autobus
Tante le linee di pullman che giornalmente partono per l’Italia alla volta della Germania con scalo nella città di Dusseldorf per conoscere le quali conviene guardare i siti delle autolinee da cui si dovrebbe partire.

In aereo
Il modo migliore per raggiungere Dusseldorf è, senz’altro, l’aereo. L’aeroporto di Dusseldorf Weze è raggiunto, giornalmente, da voli provenienti da tutto il mondo. Tante le compagnie low cost che qui fanno scalo. Una volta giunti in aeroporto per raggiungere il centro città è possibile utilizzare il servizio autobus con arrivo presso la stazione centrale dei treni della città o il treno con partenza dalla vicina stazione ferroviaria di Weeze o quella di Kevelaer, per raggiungere le quali esiste un comodo servizio di navetta. I treni partono ogni 30 minuti.

Dove dormire

Per dormire in albergo a Dusseldorf, in camera doppia, si spendono da circa 80 euro in su (clicca qui per maggiori dettagli).

Tags:

Altri Articoli Interessanti: