ViaggiNews

L’oasi di Scivu preserva uno dei tratti di litorale più belli d’Italia

martedì, 24 febbraio 2015

Spiaggia Lu Impostu SardegnaIn Sardegna, grazie ad un accordo tra WWF Oasi e il Comune di Arbus, procede a passi da giganti il progetto di tutela e valorizzazione di uno dei tratti di costa più belli del Mediterraneo: l’oasi di Scivu che nasce dall’accordo tra WWF Oasi e i proprietari di alcuni terreni localizzati sulla duna e nell’entroterra di Scivu.

La famiglia Atzedi di Arbus, infatti, ha  voluto destinare i suoi beni affinché venissero conservati nel tempo e valorizzati nel modo più adeguato e compatibile, permettendo la nascita dell’Oasi WWF di Scivu.

Con la firma del protocollo, come si legge sul sito del WWF stesso, il Comune di Arbus ha quindi accolto favorevolmente l’iniziativa e si è impegnata a sostenerla nelle forme e nei modi che riterrà più funzionali alla promozione del proprio territorio.
WWF Oasi, a sua volta,  si è impegnata a presentare un programma triennale di attività e obiettivi, puntando sulla sostenibilità dell’operazione, anche attraverso il coinvolgimento della comunità locale e comunque in piena sintonia con gli interessi generali. Entrambi i firmatari, convengono di coinvolgere nell’iniziativa la Regione Sardegna, la Soprintendenza di Cagliari e la confinante Colonia Penale.

Con l’oasi verrà tutelata l’area e promosso un turismo responsabile; particolari progetti riguarderanno la difesa  e la riqualificazione della duna e il monitoraggio del cervo sardo. Sono inoltre previste attività di agricoltura biologica che vanno a integrarsi con il recupero delle aree più degradate.
L’oasi è già attiva da due anni e dalla prossima estate comincerà con le prime attività di fruizione e accoglienza e di agricoltura biologica

Tags:

Altri Articoli Interessanti: