ViaggiNews

10 piste d’atterraggio più pericolose al mondo FOTO

lunedì, 3 novembre 2014

Dal web

Dal web

10 piste d’atterraggio più pericolose: Se state per partire in aereo questo articolo vi farà venire qualche brivido. Soltanto però se la vostra destinazione rientra tra quelli che sono stati classificati come le piste di atterraggio per voli di linea più pericolose al mondo.

10 piste d’atterraggio più pericolose: ecco dove non andare

Princess Juliana International Airport, Saint Marteen. Siamo ai Caraibi e il vostro viaggio da sogno inizia con un atterraggio da incubo. La pista è talmente corta (soltanto 2180 metri) che gli aeroplani devono scendere a quote bassissime molto prima di atterrare. Oltre a voi che siete sull’aereo anche i bagnanti di Maho Beach proveranno un brivido vedendo sopra le loro teste un aereo a circa 10-15 metri d’altezza.

Dal web

Dal web

Tenzing Hillary Airport, Lukla. Siamo a 2860 metri sul livello del mare, in Nepal. L’accoppiata tremenda qui è pista corta – montagne altissime, un binomio poco idoneo ad atterraggi di voli di linea. Aggiungete il fatto che in queste zone spesso il tempo è tutt’altro che sereno.

Getty

Getty

Yrausquin Airport, Saba. Ancora ai Caraibi per una pista di soltanto 400 metri circondata da una parte dalle colline e dall’altra da altissime scogliere.

Dal we

Dal web

Toncontin Airport, Honduras. Qui si fanno alcuni tra gli atterraggi più pericolosi al mondo; una pista cortissima e passaggi rasenti alle colline pochi metri prima di mettere il carrello sulla pista.

Getty

Getty

St. Barth, Caraibi. In questa zona evidentemente non hanno molto spazio e fanno quello che possono. Per atterrare qui i piloti devono seguire un corso speciale. La pista, lunga soltanto 680 metri è posta in una stretta valletta delimitata da rilievi collinosi. Non di rado i velivoli arrivano sulla pista a velocità troppo elevata e sono costretti a rialzarsi in volo per ritentare l’atterraggio poiché toccare terra ad alta velocità comporta il rischio di cadere in mare.

St. Barth, Caraibi.

Dal web

Matekane, Lesotho. Vi basti sapere che la pista è lunga soltanto 416 metri ed è circondata da montagne che sfiorano i 2300 metri d’altezza.

Paro, Buthan. Chi ha paura di volare forse non dovrebbe atterrare in questo aeroporto situato in mezzo alla catena dell’Himalaya. Prima si vola tra montagne e vallate, poi si scende su questa piccolissima pista, in mezzo a tante case e spesso con importanti raffiche di vento. Dal 2009 ad oggi sono solo una decina i piloti autorizzati a compiere queste manovre.

Dal web

Dal web

Tioman Island Airport, Malesia. Rilassarvi su questa splendida isola malese vi costerà un bello spavento. Per atterrare qui si procede dritto in direzione di una montagna, poi una virata a 90 gradi e discesa su una delle piste più corte del mondo (circa 900 metri).

Dal web

Dal web

Gibilterra. Quando si atterra qui ci si trova in mezzo tra la città e una grande montagna. Inoltre la pista si incrocia con la Winston Churchill Avenue, la strada più trafficata di Gibilterra che viene chiusa ogni volta che un aereo atterra o decolla.

Gibilterra

Dal web

Barra, Scozia. Qui il problema delle piste corti lo hanno risolto. Infatti si atterra direttamente sulla spiaggia. Piccoli problemi: onde, alta marea e rischi che gli aerei finiscano impantanati.

Dal web

Dal web

Tags:

Altri Articoli Interessanti: