ViaggiNews

Guida Malaga: città piena di vita nel cuore andaluso

martedì, 15 luglio 2014

Guida Malaga

Getty Images

Guida Malaga, cosa fare, cosa visitare – Malaga è capoluogo dell’omonima provincia e dista poco più di 100 km dallo stretto di Gibilterra. Principale fonte turistica della Costa del Sol, è tra le città più grandi della Spagna, ed è abitata da molti giovani: basti pensare che il 22% della popolazione ha meno di 20 anni.

Sebbene in estate sia molto calda – e per questo non è consigliabile andarci in agosto – ha invece un clima ideale durante il resto dell’anno, visto che la temperatura media si aggira attorno ai 18 gradi (anche se d’inverno ci sono delle gelate eccezionali). Se vi incuriosisce visitarla, ecco qualche informazione per voi.

Guida Malaga: come arrivare

Guida Malaga: come arrivare – Malaga è comodamente raggiungibile con ogni mezzo di trasporto anche se dall’Italia è preferibile raggiungerla con l’aereo. Vediamo nel dettaglio:

– IN AEREO: l’Italia è ben collegata con la città spagnola. I principali aeroporti nostrani hanno voli che raggiungono l’aeroporto Pablo Ruiz Picasso. Lo scalo dista circa 8 chilometri dalla città che può essere raggiunta con il treno (Aeropuerto train), con i bus, con i taxi o con macchine prese a noleggio. I costi: un taxi per il centro costa 15 euro, mentre il biglietto dell’autobus è più economico, circa 1,10 euro.

– IN AUTO: la distanza tra ad esempio Milano e la città spagnola è di 1965 chilometri e – pur con qualche pausa – è raggiungibile in 17 ore e 57 minuti. La spesa totale per la benzina si aggira attorno ai 265 euro.

Guida Malaga: cosa visitare

Guida Malaga: cosa visitare – Malaga è una città particolarmente adatta ai giovani: avendo una larga fetta del popolazione sotto i 20 anni, è facile per chi vuole divertirsi trovare vita notturna. La stagione estiva è ricca di feste, come quella della Feria di Agosto, conosciuta anche come “Festa del verano” (Festa dell’estate): quest’anno si svolgerà dal 16 al 24 agosto e trasformerà la città in un luogo cosmopolita.

Da non perdere anche la Catedral, monumento in calcare bianco, progettata da vari architetti all’inizio del 1500: è rimasta però incompiuta, tanto da essere chiamata anche “La Manquita”, ovvero “La piccola monca “.  Un altro luogo da visitare è Plaza de Toros de La Malagueta, famosa per essere stata ritratta in alcuni quadri di Pablo Picasso. Proprio a Malaga si trova la casa natale di Picasso, che è diventata Monumento Nazionale, e il Museo dedicato all’artista.

Guida Malaga: dove dormire

Guida Malaga: dove dormire – Ci sono diverse soluzioni per pernottare nella città spagnola. Dagli alberghi, ai B&B alle case private. Se volete farvi un’idea, il sito tripadvisor.it vi fornisce molti indirizzi utili divisi per età e prezzo.

Buona vacanza!

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: