ViaggiNews

Mondiali Brasile 2014: le 5 città più belle da vedere

martedì, 10 giugno 2014

Mondiali Brasile 2014

@Getty Images

SCOPRITE LE CITTA’ DA NON PERDERE DURANTE I MONDIALI 2014 – I Mondiali in Brasile sono ormai alle porte e siamo tutti pronti a sostenere gli Azzurri in questa nuova e importantissima impresa calcistica. Naturalmente, per chi seguirà la nazionale durante i Mondiali Brasile 2014 (noi vi abbiamo già fornito l‘elenco delle 12 città in cui si svolgeranno le partite) , questa sarà l’occasione per concedersi anche una bella vacanza. Vediamo insieme quali sono le cinque città da non perdere.

Mondiali Brasile 2014: ecco cosa vedere

1)Brasilia: naturalmente al vertice vi è la capitale del Brasile, paese di cui vi abbiamo parlato per un viaggio tra natura, divertimento e sport. Si tratta di una città costruita per essere capitale, la sua edificazione risale agli anni tra il 1956 e il 1960 e fu l’allora Presidente Kubitscher a ordinarla. Brasilia si distingue per le sue architetture avveniristiche e una rigida pianificazione. Alla base del progetto vi è una semplice croce e le zone sono suddivise a seconda della loro funzione: commerciali, residenziali, bancarie, ospedaliere, ecc… Da non mancare, visitando Brasilia: l’Exio Monumental, che ospita i principali edifici politici della città. Sempre sull’Exio si trova la Torre della Televisione, alta 75 metri, da cui si ammira un panorama a dir poco spettacolare su tutta la città.  Tra i monumenti principali spicca la Catedral Metropolitana, con il suo esterno a forma di corona dal colore bianco. Infine non mancate il curioso Monumento Commemorativo alla memoria al Presidente Juscelino Kubitschek.

2)Rio De Janeiro: verrete sicuramente stregati dai sapori, colori, profumi, suoni di questa favolosa città. Da non mancare, una visita al Corcovado, da questa altura, posizionata a 700 metri di altezza si gode un’eguagliabile vista su Rio De Janeiro. Uno dei simboli indiscussi di questa città è il Pan di Zucchero, uno dei morros più famosi al mondo. Si tratta di bizzarre colline di granito ricoperte dalla giungla tropicale. Tra i quartieri più caratteristici della città vi è quello di Santa Teresa , gioiello di epoca coloniale e famoso per il suo dedalo di viuzze. Naturalmente le meraviglie di questa città non finiscono qui. Per maggiori informazioni consultate la nostra top 10.

3) Fortaleza: non potrete non farvi tentare dalla bellezza del mare e delle sue spiagge. Praia de Iracema, con il suo lungomare, è il luogo per tutti gli amanti della movida e del divertimento notturno.  Praio de Meireles e Praia Murucipe sono invece i posti dove praticare sport e godersi la spiaggia. Gli appassionati di architettura e storia invece non possono perdersi: la Fortezza di Nossa Senhora da Assunção, luogo dove ha avuto origine la città, il il Vecchio Mercato che mette in mostra pesce fresco e frutta esotica e il Faro deo Mucuripe, voluto dalla regina Isabel.

4) Curititiba: questa si distingue per i suoi 30 parchi dove rilassarsi al fresco.  Se volete divertirvi, la sera, approfittate della Estacao Plaza Show, che la sera si anima di ristorantini, bar e musica dal vivo. A est di Curititiba si trova la città di Paraguà, importante centro portuale in cui si possono visitare numerose chiese ed edifici. Le cascate di Iguacu, considerate tra le più belle del mondo, non sono distanti da Curititiba.

5)Recife: è una città collocata sulla costa atlantica dello Stato del Pernambuco e viene chiamata la Venezia del Nord. Fu fondata dai Portoghesi nel XVI secolo ed è stata a lungo uno dei più importanti porti brasiliani. Da vedere ci sono i quartieri di São José Santo Antônio , con le loro viuzze strette strette fatte di ciottoli. Il quartiere Recife invece è il simbolo della città, con monumenti e palazzi di grande valore architettonico. Spicca anche il Poço da Panela, zona molto pittoresca caratterizzata da case ed edifici risalenti al XIX secolo. Infine la spiaggia di Boa Viagem si affaccia su un mare dalle acque davvero cristalline.

Allora, tutti pronti a godervi questi Mondiali Brasile 2014?

 

 

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: