ViaggiNews

FESTIVAL DI SANREMO 2014 – Tutte le canzoni dei campioni che hanno passato il primo turno

mercoledì, 19 febbraio 2014

efsdctegfdInizia con il “Prefestival” di Piff la  64°edizione del Festival di Sanremo 2014: un giro per la città fra la pista ciclabile, il Casinò e l’Ariston ovviamente, ma anche un tour gastronomico con il brandacujun e la pizza sardenaira. Ironico, sincero e dissacrante Piff porta a casa un’ottima prima puntata con una simpatica presa in giro sulla sicurezza all’interno dell’Ariston con i famigerati “PASS” che permettono di accedere a determinate aree dell’Ariston: “Ora sto con un piede dentro e un piede fuori, tanto ho il pass all inclusive questa volta”.

Alle 21 e 10 circa si accendono i riflettori sul palco dell’Ariston con la splendida scenografia che richiama un palazzo elegante del 1700 dove, a ogni piano, come se fossero in dei piccoli monolocali, si trovava l’orchestra. Dopo poco è il turno di Fabio Fazio che inizia il suo discorso inaugurale del Festival 2014, ma viene subito interrotto da delle urla: due uomini, a cavalcioni su una balaustra in cima alla galleria, minacciavano di buttarsi sulla platea se il conduttore non avesso letto davanti a tutti la loro lettera di disperazione per la situazione di grave crisi che li attanagliava.

Una volta rientrato l’allarme e portati al sicuro i due operai, il duro compito è passato a Luciano Ligabue che ha cantato “Creuza De Ma”, come omaggio a Fabrizio De Andrè, esibizione passata un po’ in sordina per via dell’alta tensione che aveva colpito tutta la platea pochissimi istanti prima. Subito dopo un attimo di pubblicità Fazio ha rispettato la promessa e ha letto in diretta la lettera degli uomini che avevano tentato il folle gesto poco prima.

Subito dopo ha il via la kermesse canora a tutti gli effetti e “apre le danze” Arisa e il brano che la accompagnerà la gara è “Controvento” con il 64% dei voti. E’ il turno poi di Frankie Hi-Nrg MC che passa il turno con “Pedala”.

Dopo il dolce momento di spettacolo tra Laetitia Casta e Fabio Fazio che hanno reso omaggio alla canzone cantautorale e alla televisione rievocando il film “Polvere di Stelle” con Monica Vitti e Alberto Sordi’, è stato il momento di Antonella Ruggiero che, col 68%, passa il turno con la canzone “Da Lontano”.

Subito dopo è il turno di Raphael Gualazzi con i The Bloody Beetroots, un esperimento blues e dance che ha nettamente convinto tutti, passa il turno con “Liberi o no”, molto più dance e scatenata rispetto alla “Tanto ci sei”.

Alle 23 spaccate irrompe, letteralmente, sul palco Raffaella Carrà, il mito della musica, dello spettacolo e della danza. Scatenata nonostante la sua età, intrattiene il pubblico per circa mezz’ora ballando, scherzando sui suoi costumi e movimenti insieme a Luciana Littizzetto.

Quinto cantante in gara è poi Cristiano De Andrè che canta proprio nel giorno di quello che sarebbe stato il compleanno di suo padre, l’intramontabile Faber. Chiudendo gli occhi la voce è sempre molto simile a quella di Fabrizio, ma la prima canzone “Invisibili”, almeno alle prime note, ricorda molto “Vorrei Incontrarti Tra 100 anni” di Ron, anche lui in gara. Passa infatti la seconda canzone “Il Cielo è Vuoto”.

Cambio di scaletta in corsa dopo la performance di Cristiano. Si posticipa l’arrivo sul palco di Yusuf Cat Stevens e si esibiscono i Perturbazione e passa “L’unica”. Ad annunciare la canzona vincitrice è, in questo caso, Massimo Gramellini che diversamente dagli altri presenters che si sono susseguiti nel corso della serata intrattiene il pubblico per qualche minuto parlando della bellezza e commentando il disperato gesto dei due operai a inizio serata: “Tutti possiamo creare bellezza, ce ne siamo solo dimenticati“.

E’ poi il momento della grande star, Yusuf Cat Stevens che incanta il pubblico con la sua voce intramontabile a tratti dolce e a tratti graffiante. Si alza in piedi il pubblico dell’Ariston e dopo una veloce chiacchierata con Fazio, Cat Stevens allieta ancora un’ultima volta il pubblico con il brano “Father & Son”.

Ultima artista in gara per la prima serata del Festival è Giusy Ferreri, anticipata però da uno stacchetto dedicato al leader degli Skiantos, mancato pochi giorni fa. Anche per Giusy due canzoni e, la vincitrice, è “Ti porto a cena con me”.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: