ViaggiNews

Tempesta di Natale: piogge e maltempo in tutta Italia

giovedì, 26 dicembre 2013

A Santo Stefano la burrasca si allarga e crea disagi in tutta Italia/Roma – Forte maltempo nel giorno di Santo Stefano in tutta Italia, con forti venti e mareggiate specialmente in Liguria e Sardegna; fermi i treni per la Svizzera, in stato di allerta anche Roma.

Venti fino a 100 km/h in Liguria, dove le abbondanti piogge hanno provocato esondazioni e piene- l’Entella a Chiavari, il Centa a Savona, il Magra nello spezzino. Strade chiuse in provincia di Imperia a causa delle frane causate dalle abbondanti piogge, paura a Borghetto Vara dove il Vara è ai livelli di guardia, mentre a Ripalta è la frana a preoccupare la popolazione. Molti gli sfollati in via precauzionale.

In Lombardia la pioggia è caduta senza sosta per ore ed ore, provocando  frane in provincia di Lecco, mentre nel comasco due persone sono rimaste ferite e intrappolate nella loro auto da una caduta di massi sulla strada statale provinciale 583; salvati dai Vigili del Fuoco, se la sono cavata con qualche contusione.

A destare preoccupazione in Piemonte sono invece la valanghe a causa delle intense nevicate, specialmente sul confine con la Liguria. Strade chiuse in Trentino per la caduta di piante piegate dal peso della neve; chiusi i passi dolomitici e traffico in tilt, la polizia stradale ha predisposto parecchi blocchi per controllare che tutti abbiano l’attrezzatura da neve montata.

A Venezia è invece l’acqua alta a creare disagi, mentre da Napoli gli aliscafi per Ischia, Procida e Capri sono al momento bloccati: il collegamento è garantito solo con il traghetto. Fermi i treni per la Svizzera a causa di una forte nevicata. L’allerta a Roma invece dovrebbe cessare oggi intorno alle 18.

Disagi anche in Sicilia per il forte vento, che ha abbattuto alberi e cartelloni soprattutto nel palermitano. Da domani il tempo dovrebbe migliorare, già ora l’allerta meteo dovrebbe essere declassata dal livello due al livello 1, consentendo così a molte persone evacuate di rientrare a casa.

 


 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: