ViaggiNews

Top 10, le migliori destinazioni economiche di Trivago

lunedì, 25 novembre 2013

Getty Images

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le migliori destinazioni per qualità-prezzo/Roma – Con l’arrivo, ormai, imminente del 2014, si ha voglia di scoprire nuovi posti e immergersi in avventure mozzafiato. Tuttavia, in tempi di crisi, si cerca sempre di non perdere d’occhio il portafoglio e si preferisce la vacanza low cost, in posti meno esclusivi. Per accontentare i sogni dei turisti, Trivago ha stilato la classifica delle migliori destinazioni del 2014 per qualità-prezzo.

Al primo posto di questa speciale classifica troviamo Aït Benhaddou, in Marocco. La città fortificata si trova tra il Deserto del Sahara e Marrakesh e fa parte del Patrimonio dell’umanità tutelato dall’Unesco. Dai turisti è stata premiata come la miglior città al mondo per qualità-prezzo.

Al secondo posto si piazza Mostar, in Bosnia ed Erzegovina. Resa celebre dal Ponte Vecchio (Stari Most), è il più grande centro turistico del Paese. Tra le bellezze naturali della città ci sono il Parco Naturale Ruište, sulla montagna Prenj, la riserva naturale  Diva Grabovica, con una natura selvaggia e il parco naturale  cittadino Mostarsko blato.

Chora, invece, deliziosa città della Grecia, si piazza sul gradino più basso del podio. Spiagge incontaminate, mare cristallino e le caratteristiche case con i tetti azzurri, rendono la cittadina meravigliosa per qualità prezzo. Chiamata anche l’isola dell’amore, è ricca di spiagge selvagge e primitive. Da Chora, poi, si può facilmente raggiungere anche il cenotafio del poeta Omero, il naso in cui si dice sia morto il poeta Omero.

Al quarto posto troviamo Merzouga, situata in un’oasi nel deserto del Marocco. Tra le dune del deserto e il mistero del luogo, sarà possibile vivere un’avventura indimenticabile. Nell’oasi di Merzouga è ambientato il finale della pellicola Marrakech Express di Gabriele Salvatores.

La città newari di Bhaktapur (97,63%), in Nepal, si piazza al quinto posto. Con uno zaino in spalla, i turisti vanno alla ricerca di luoghi incontaminati e ricchi di storia e religiosità. Anch’essa patrimonio dell’Umanità, è un vero e proprio museo a cielo aperto.

In sesta posizione abbiamo la cittadina di Megalo Papigo, in Grecia. Vista spettacolari, stradine che invitano ad addentrarsi dappertutto immergono i turisti in un paesaggio fiabesco in cui è davvero facile perdersi. Ciò che rende Megalo Papigo caratteristico sono le piscine scavate nella roccia che si trovano immerse nella natura.

Sucra, capitale costituzionale della Bolivia, si piazza al settimo posto. Dal 1991 è patrimonio dell’umanità dell’Unesco e ogni anno attrae migliaia di turisti per la presenza di molti edifici dell’epoca coloniale ben conservati tra cui si distinguono il Convento Museo La Recoleta, la chiesa di San Lázaro e la cappella di La Virgen de Guadalupe.

All’ottavo posto, invece, abbiamo Pingyao, città della Cina che si trova a 700 km da Pechino. Famosa per le mura ottimamente conservate, è stata inserita nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’Unesco.

Peneda-Gerês, il posto in cui si trova il primo parco nazionale del Portogallo, si piazza al nono posto. E’ una delle maggiori attrazioni naturali del Portogallo per la rara e impressionante bellezza paesaggistica e per il valore ecologico. Infatti, oltre a una lussureggiante vegetazione arborea, è presente una ricca fauna selvatica.

Infine, la decima città premiata per il rapporto qualità-prezzo è Yangshuo, in Cina, tanto bella che il paesaggio della regione è ritratto sulla banconota da 20Yuan.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: