ViaggiNews

Tenerife: tutto sull’isola dell’eterna primavera

lunedì, 27 maggio 2013

Getty Images

Alla scoperta dell’isola ideale per le vostre vacanze/Roma – Sole, mare e natura selvaggia. Tenerife, la più grande delle isole Canarie, è famosa in tutto il mondo per le sue acque cristalline e le spiagge paradisiache ricche di divertimenti, oltre che per il fantastico clima primaverile di cui gode per tutto l’anno. Meta prediletta da milioni di visitatori da ogni parte d’Europa e del mondo, questa meravigliosa isola non vanta solo spiagge da favola ma anche una natura incontaminata piena di boschi e valli che si alternano al caratteristico paesaggio vulcanico.

 

COSA VEDERE

A Tenerife l’intero litorale offre una varietà infinita di calette e paesaggi mozzafiato fatti tanto di spiagge dorate o di nera sabbia vulcanica quanto di ciottoli e scogli a far da trampolino nel mare smeraldino.

Playa Las Teresitas è la prima spiaggia artificiale realizzata con la sabbia del vicino deserto, ed è uno dei più importanti punti di riferimento per i circoli nautici e di vela, ospitando annualmente importanti eventi e competizioni. Ad appena cinque minuti dalla capitale, è di certo una delle più popolari della costa Nord.

Le spiagge più popolari si trovano lungo il litorale che comprende Playa de Troya, Las Americas e Las Cuevitas ad El Bobo. Questo tratto di costa ha da poco visto un vero e proprio boom turistico con la costruzione di strutture ricettive e sportive per soddisfare le esigenze dei visitatori. Qui i centri commerciali proliferano e lo shopping è molto conveniente, mentre la spiaggia dorata e sempre animata è adatta a chiunque ami la tintarella e gli sport acquatici.

A Los Cristianos troverete un incantevole paesino di pescatori bagnato da acque cristalline e servito da una lingua di sabbia dorata che costituisce Playa de las Vistas e che dal porto si estende fino a Punta del Camison. Qui il turismo è di alto livello e gli stabilimenti offrono eccellenti servizi e strutture ricercate per venire incontro alle richieste della clientela più esigente. Insieme a Playa la Pinta, Playa de Torviscas e Playa de Fenabe lungo la Costa Adeje sono le zone meno movimentate rispetto a Las Americas, e di sicuro le mete perfette per chi è in cerca di una vacanza modaiola ma al tempo stesso rilassante.

Ad appena 20 minuti da Playa de Las Americas c’è la suggestiva Playa de Las Arena: una straordinaria sequenza di calette e spiagge selvagge di sabbia nera, ricavate dalle insenature naturali della costa. Qui potrete rilassarvi in un luogo suggestivo e a due passi da località interessanti come l’antico villaggio di pirati di Masca e il Parco Nazionale del Teide.

 

NATURA E SPORT

Getty Images

Su quest’isola dal clima sempre favorevole sport e natura vanno a braccetto: le alture sono perfette per dedicarsi alle scalate, i campi da golf attirano ospiti d’elite e tutta l’isola è tappezzata di incantevoli sentieri da percorrere a cavallo o in bici, oltre che a piedi.

Il Parco Nazionale del Teide prende il nome dall’omonimo vulcano, che detiene il primato di vetta più alta di tutta la Spagna, ed è una tappa imperdibile per chiunque visiti Tenerife. Qui la natura si rivela in tutto il suo splendore e le romantiche visite notturne sotto il cielo stellato regalano emozioni uniche ed irripetibili.

 

STORIA E MONUMENTI

Santa Cruz de Tenerife è la capitale dell’isola ed è famosa principalmente per il suo festoso Carnevale che ogni anno colora la città con carri allegorici, mentre le sfilate di ballerini di samba invadono le piazze e le strade. Nella bellissima Iglesia Matriz de la Concepciòn potete ammirare l’antica croce che presta il nome alla città.

Tra i centri di maggior interesse storico spicca quello di San Cristòbal de La Laguna, la prima città delle Canarie ad essere dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità da parte dell’Unesco, un gioiello di oltre cinquecento anni che mescola arte e cultura di vecchio e nuovo mondo in un mix architettonico unico e dal fascino irresistibile.

Sulla costa orientale dell’isola, nel piccolo paese di Guimar, è possibile ammirare i resti di antichissime piramidi rettangolari a cinque gradoni che ricordano molto quelle degli Aztechi e dei Maya. Le piramidi di Guimar originariamente erano nove, ma dopo lo smantellamento per la costruzione delle abitazioni caratteristiche del paese sono rimaste in sei a popolare lo splendido parco etnologico circostante.

 

COSA MANGIARE

Tenerife non è solo varietà culturale, ma anche culinaria visto che i piatti locali sanno mescolare la tradizione della cucina spagnola con idee esotiche e moderne da veri gourmet.

Il mare la fa da padrone in tavola e tra le specialità di pesce spiccano la zuppa sancocho, il labro, li pesce pappagallo e la cernia al forno con patate. A tal proposito, le patate sono onnipresenti nella cucina dell’isola e tra le più apprezzate ci sono le papas arrugas, cotte al forno con tutta la buccia e servite con gustose salse, tra cui spicca il mojo.

Imperdibili tra le specialità locali la crema di bubangos, ossia di zucchine, le insalate di cuori di palma e avocado, il gofio e le dolcissime banane cotte. Ce n’è per tutti i gusti!

 

Getty Images

TENERIFE DI NOTTE

Poliedrica e sfrenata. Ecco com’è la vita notturna di questa magnifica isola che dopo il tramonto offre divertimenti e svaghi per tutti i gusti: da bar a discoteche, passando per locali, ristoranti e discopub sulla spiaggia. L’intera zona di Playa de Las Americas è il nucleo della movida più folle e spregiudicata, dove giovani provenienti da tutt’Europa si incontrano per ballare al ritmo dei migliori dj set e bere cocktail sofisticati fino al mattino.

Tra i locali più in voga ricordiamo il raffinato Tibu ed il suggestivo Faro Chill Art, mentre se volete ballare in mezzo alla natura selvaggia, tra palme piante e mobili di design asiatico non potete perdervi il Monkey Beach!

 

DOVE DORMIRE

Tutta Tenerife è un paradiso immobiliare dove troverete un’infinità di appartamenti, residence, relais e alberghi di ogni tipo, pronti a soddisfare tutte le vostre esigenze.

Ad appena 500 metri da Playa El Duque sorge il Costa Adeje Gran Hotel, uno splendido albergo con piscina panoramica all’ultimo piano e campi da tennis, squash e minigolf, dotato di centro fitness, bar e numerosi ristoranti, oltre che di un eccellente servizio di animazione in grado di divertire grandi e piccini.

Se preferite fare una visita alla capitale Santa Cruz e alla vicina San Cristòbal de La Laguna c’è l’NH Tenerife, un tre stelle di recente costruzione sito in pieno centro e ben collegato con tutti i punti di maggior interesse della città come l’auditorium e la zona commerciale.

Infine, ad appena 5 minuti da Playa de Las Americas, il Dream Hotel Noelia Sur offre comode sistemazioni con balcone privato, un’ampia terrazza solarium e ben quattro piscine all’aperto. Qui oltre a tutti i moderni comfort troverete anche un ottimo miniclub che si occuperà di far divertire i vostri bambini mentre vi godete le tanto sospirate vacanze.

 

COME ARRIVARE E COME MUOVERSI

L’isola dell’eterna primavera è servita da ben due aeroporti: quello di Tenerife Norte, in località Llano de San Làzaro ad appena 11 chilometri da Santa Cruz de Tenerife, e quello di Tenerife Sud-Reina Sofìa, nato per far fronte al crescente numero di turisti. Entrambi sono serviti tanto da compagnie di bandiera quanto da quelle low-cost.

Una volta giunti in questo angolo di paradiso l’ideale sarebbe noleggiare un’auto e viaggiare liberamente da una città all’altra, di spiaggia in spiaggia, di parco in parco, per costruirsi il proprio personalissimo itinerario di viaggio, ma se preferite i mezzi pubblici allora vi basterà salire su uno dei tanti guaguga, ossia autobus, che coprono tutto il territorio e collegano con abbonamenti economici le principali località dell’isola. Perfetti per un tour completo senza spendere un occhio della testa!

Silvia Fanasca

Tags:

Altri Articoli Interessanti: