ViaggiNews

Portogallo, Algarve: guida e consigli utili. Cosa vedere

martedì, 16 aprile 2013

Ponte de Piedade

ALGARVE GUIDA PORTOGALLO VACANZE MARE FARO LAGOS ALBUFEIRA / ROMA – Il Portogallo è uno dei Paesi Europei più affascinanti e suggestivi, uno dei più ricchi di vivaci contrasti, che vi farà subito innamorare. Alla malinconia del ‘fado’, la struggente musica tipica del Paese, fa da contraltare il colore dei suoi paesaggi così come al suo essere ultimo baluardo di terra prima dell’immensità dell’Oceano si contrappone la voglia di vita e di sole dei suoi abitanti. Nel sud del Portogallo, nella regione dell’Algarve, potrete apprezzare appieno i contrasti di questo Paese, ma soprattutto apprezzerete la bellezza di questo luogo.

L’Algarve è la striscia di terra che si estende dal confine sud con la Spagna all’Oceano. La parte litoranea è suddivisa in due sottoregioni: Sotavento (dalla Spagna a Faro caratterizzato da coste basse con frequenti lagune) e Balavento (da Faro a Lagos, fatto di coste alte, con frequenti arenili inframezzati da faraglioni, scogliere e falesie). Infine la parte occidentale più estrema è quella di Cabo de Sao Vincente, brulla ed esposta ai venti.
L’Algarve è molto frequentato dai turisti anglosassoni, anzi possiamo dire che è una delle mete principi degli inglesi, tanto che ci sono voli diretti e molto economici da Londra a Faro. Il ciò significa che in alcune località (Albufeira e  Lagos soprattutto) i portoghesi si siano piegati alle esigenze degli inglesi: colazioni anglosassoni nei bar, shottini e cocktail a prezzi ridottissimi fino a tarda notte. Il che spesso trasforma questi incantevoli paesini in un via vai di inglesi ubriachi. Ma nonostante ciò si può sopravvivere agevolmente.
Faro è il capoluogo della regione, è sede vescovile e di una università. Attivo porto di pesca, conserva ancora le cerchia muraria arabo medioevali e l’antica cattedrale in stile gotico-romanico risalente al 1251. La zona lagunosa fra Faro e il mare è protetta dal Parque Natural da Rio Formosa. Un parco naturale di oltre 14mila metri quadri con isolotti, paludi e strette isole sabbiose.
Centro molto vivace dell’Algarve è Albufeira. Qui a differenza di altrove però le costruzioni moderne hanno decisamente schiacciato la parte antica, rendendo questo paese una mera industria turistica. Discoteche, bar aperti tutta la notte, e un’orda di turisti animano Albufeira. Da tutto ciò si può trovare riparo nella città vecchia con i suoi vicoli e nelle suggestive falesie rosse che cadono a strapiombo sul mare.
Lagos è la seconda cittidina dell’Algarve. La sua zona antica è molto ben conservata: all’esterno la cinta muraria medievale, all’interno un dedalo di stradine con le tipiche casette bianche. I vicoli sono animati da negozietti e ristoranti e disseminati di cocktail bar ad uso e consumo soprattutto di inglesi. Molto suggestiva la zona del porto da cui partono anche entusiasmanti gite in gommone per ammirare i delfini che sono numerosi in questa zona.
La parte più sud occidentale dell’Algarve è la zona di Cabo de Sao Vincente. Una zona di alte scogliere e piccole baie, paradiso dei surfisti. Da qui partivano i grandi navigatori europei alla scoperta di nuove terre.
DA NON PERDERE– Un tramonto a Cabo de Sao Vincente: godrete di una vista meravigliosa.
Ponta da Piedade: A soli tre chilometri da Lagos, un luogo incantevole di formazioni rocciose immerse in acque verde smeraldo. Lasciate la macchina nell’apposito parcheggio e seguite a piedi le indicazioni. Scenderete per una lunga scala e vi ritroverete in una piccola baia. Fate un giro su di una piccola barca per ammirare questo luogo in tutta la sua bellezza.
Spiaggia di Dona Ana: a Lagos una delle migliori spiagge. Incastonata in una baia, sabbia dorata e acqua cristallina. Da non perdere un pranzo a base di pesce nel ristorante che si affaccia sulla spiaggia.
Spiaggia di Tres Irmaos: Bellissime costruzioni rocciose e sabbia bianchissima in questa spiaggia che si estende per 3 chilometri fra Portimao e Lagos.
QUANDO E COME ANDARE: L’Italia è collegata a Faro con dei voli diretti dalle principali città italiane. Da lì potete poi spostarvi con un comodo servizio di pullman, oppure potete decidere di affittare un auto. Vi consigliamo di alloggiare a Lagos sia per la sua posizione strategica sia per l’incanto del luogo. Il clima è mite tutto l’anno, con picchi di rialzo delle temperature nei mesi centrali estivi, ma i venti dell’oceano stemperano l’eccessiva sensazione di caldo. L’acqua non è caldissima, essendo oceano e non mare, ma nella zona di Lagos non avrete nessun problema ad immergervi. Altro discorso se decidete di fare surf nella zona di Sao Vincente, lì avrete senz’altro bisogno di una muta. Agosto è il mese in cui si registra il tutto esaurito: se non volete troppa folla meglio scegliere luglio o settembre.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: