ViaggiNews

Cosa vedere a… Madrid: Plaza Mayor

giovedì, 17 gennaio 2013

Madrid, Plaza Mayor (GettyImages)

Il luogo simbolo di oggi e Plaza Mayor a Madrid \ Roma – Un tempo fu il mercato principale della città, luogo di incontro tra i caminos (oggigiorno calles) di Toledo e Atocha, e oggi ne rimane uno dei più celebri e visitati simboli.

Plaza Mayor è per Madrid un vero e proprio luogo di culto, memoria storica della città ma anche un posto da vivere giorno dopo giorno al massimo del potenziale.

Il volto che se ne ammira oggi risale al XVI secolo quando la corte si trasferì a Madrid e Felipe II decise di rimodernizzare il vecchio mercato.

Nei due secoli successivi ben tre incendi minacciarono la bellezza della piazza che però è giunta sino al XXI secolo ancora carica di tutto il suo splendore.

Vari restaurei hanno infatti lavorato per mantenere la piazza in buone condizioni di cui l’ultimo nel 1992, anno in cui fu inserita da Carlos Franco la decorazione murale della Casa de la Panadería,rappresentante personaggi mitologici tra cui Cibele.

Per quanto riguarda invece la statua equestre che campeggia al centro della piazza essa rappresenta Filippo III ed è opera del Giambologna e di Pietro Tacca, datata 1616.

Anche i nomi mutarono lungo la storia, passando da “Plaza del Arrabal”, primo nome di quando la piazza divenne centro dei nuovi quartieri di Madrid, a “Plaza de la Constitución” e poi “Plaza Real”. Il secondo appellativo tornò però nel tempo, con una parentesi concessa al nome “Plaza de la Repùblica”, fino a quando al termine della guerra civile spagnola finalmente si approdò al nome attuale, Plaza Mayor.

Come si presenta allora questa Piazza ai visitatori? La principale e più famosa porta d’ingresso è l‘Arco de Cuchilleros, situato nell’angolo sud-ovest, è realizzata da Juan de Villanueva, colui che terminò la chiusura della piazza e inserì i vari archi d’accesso. Una volta entrati ci si trova in una piazza dall’aspetto squadrato, di 129 metri di larghezza per 94 di larghezza, completamente chiusa da edifici di abitazione di tre piani. Ben 237 balconi si affacciano sulla piazza, per non parlare del meraviglioso porticato che la circonda interamente, nascondendo caffetterie, panetterie e quant’altro.

Un luogo assai piacevole da scoprire che il turista potrà divertirsi ad esplorare o, magari, ad ammirare dal tavolino di uno dei bar qui ospitati.

Francesca Testa

fonte: Wikipedia

Tags:

Altri Articoli Interessanti: