ViaggiNews

Un 2013 con il naso all’insù: comete, asteroidi, eclissi e stelle cadenti

mercoledì, 2 gennaio 2013

(GettyImages)

Dalla cometa di Pasqua a quella di Natale, un 2013 ricco di appuntamenti astronomici \Roma – Il 2013 sarà un anno memorabile per l’astronomia. Due comete, due asteroidi e due eclissi parziali di Luna ci terranno infatti compagnia in questi 365 giorni regalandoci uno spettacolo unico nel cielo che terrà con il naso all’insù non solo gli appassionati del settore ma anche tanti curiosi. Il primo appuntamento da segnare sul calendario è quello di febbraio con l‘asteroide 2012 DA14 che passerà a soli 35.000 chilometri dal nostro pianeta,  un decimo della distanza Terra-Luna. L’asteroide, nonostante la notevole vicinanza, non causerà nessun effetto catastrofico sulla Terra ma passando nella zona dove stazionano i satelliti artificiali sarà perfettamente visibile anche dall’Italia con l’uso di un semplice binocolo. Dovremmo poi aspettare marzo-aprile per vedere transitare, a 50 milioni di chilometri di distanza, Panstrass chiamata anche la cometa di Pasqua la cui portata luminosa non è ancora calcolabile. Il grande appuntamento dell’anno è però con la C/2012 S1 soprannominata Ison o cometa di Natale. Secondo gli esperti si tratterebbe della cometa più bella e luminosa degli ultimi 100 anni e se supererà la sempre maggiore vicinanza con il Sole che ne potrebbe determinarne la distruzione, potrà anche assumere una luminosità pari a quella della Luna ed essere visibile in pieno giorno. La cometa si potrà osservare con telescopi e potenti binocoli già da agosto ma solo da novembre inizierà il vero spettacolo, con la possibilità di ammirarne anche la coda luminosa.

Non solo comete ed asteroidi ma anche eclissi lunari e stelle cadenti in questo 2013 così ricco. Per quanto riguarda la Luna la prima eclissi sarà il 25 aprire e la seconda il 9 ottobre. Si tratta di eclissi entrambi parziali ma quella del 9 ottobre sarà in penombra. Anche per le stelle cadenti questo sarà un anno fortunato, con stelle molto luminose e ben visibili nei tradizionali appuntamenti di Agosto, nella notte di San Lorenzo e a dicembre con le Geminidi.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: