ViaggiNews

Profezia Maya: come e dove sopravvivere il 21 dicembre 2012

mercoledì, 19 dicembre 2012

(GettyImages)

Dal Corno Show di Napoli a Bugarach, come sopravvivere al 21 dicembre \Roma – Anche voi siete stati risucchiati dal vortice della Maya-mania? Nonostante sia intervenuta anche la Nasa a smentire il fatto che il 21 dicembre 2012 si verificherà l’Apocalisse, a pochi giorni di distanza dalla data x il tam tam mediatico è incredibile e tra i discorsi quotidiani c’è sempre un riferimento più o meno scherzoso alla possibilità che venerdì prossimo finisca veramente il mondo. Sia che si faccia parte del partito degli scettici sia che si creda invece fermamente alla profezia Maya, man mano che ci si avvicina al 21 dicembre cresce  l’interesse verso cosa fare, dove trovarsi la notte in questione e soprattutto come sopravvivere alla forse preannunciata Apocalisse.

Per chi si trova sulla stessa lunghezza di idee della Nasa, venerdì prossimo sarà solo un’occasione in più per festeggiare e scherzare su una non probabile fine del mondo. Si stanno infatti moltiplicando i party e le feste a tema nei locali di tutto il mondo ma anche eventi speciali come quello che coinvolgerà l’intera città di Napoli dove si terrà il Corno Show ovvero l’installazione di ben 36 corni giganti nelle vie del centro.

Chi invece pensa che i Maya abbiano ragione o che, anche se il mondo non esploderà del tutto, ci saranno comunque eventi terrificanti, può provare a sopravvivere in qualche modo. Prima di tutto preparandosi un kit di sopravvivenza, in cui inserire scatole di cibo a lunga conservazione, medicinali, torce, bottiglie d’acqua,  filtri per depurarla e qualche indumento utile, o per essere ancora più tranquilli cercare un bunker in cui rifugiarsi … se ne volete uno tutto per voi ci sono varie ditte in giro per il mondo che con una spesa di circa 50mila euro realizzano un bunker anticatastrofe su misura.

Se volete però essere sicuri al 99% di sopravvivere non c’è nessun altra decisione da prendere se non quella di dirigersi verso i luoghi che secondo alcuni esperti della profezia Maya, non saranno toccati dall’ Apocalisse. In primis c’è il paesino francese di Bugarach, sui Pirenei, dove la leggenda vuole che sia conservato il Santo Graal, ma anche altre mete sono considerate buone per sopravvivere. Tra queste troviamo ad esempio il Messico, nei pressi delle rovine dei Maya, e alcuni paesi della nostra penisola tra cui Angrogna in Piemonte e la Valle d’Itria in Puglia.

E voi cosa farete il 21 dicembre 2012?


 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: