ViaggiNews

Notte Bianca: ecco quelle delle principali capitali europee

lunedì, 1 ottobre 2012

Notte a Parigi (da GettyImages)

Notti bianche in Europa: ecco le più belle \ Roma – La fine dell’estate è sempre un momento un po’ triste: ritrovarsi catapultati nella routine non fa piacere a nessuno ma, piuttosto che crogiolarsi nel conto alla rovescia per le vacanze di Natale, sarà meglio dire definitivamente addio alle vacanze… con il botto!

Inizio ottobre vuol dire infatti sì avvio dell’autunno ma anche Notte Bianca, l’attesissimo evento che si prepara ad invadere l’Europa dandogli un ultimo assaggio di follia: le principali capitali ospiteranno infatti anche quest’anno la notte in cui è vietato dormire e chi non vuole perdere l’evento farà bene a prepararsi, iniziando magari dal memorizzare il calendario e qualche iniziativa.

Il 6 ottobre rimarranno accese le luci di Parigi, città in cui la creatività la fa da padrona anche in questa notte: artisti da tutto il mondo faranno sfoggio delle loro opere in giro per le vie cittadine dove locali, negozi e musei rimarranno aperti per animare la serata. Non resta allora che perdersi per le strade della ville lumière e attendere di inciampare nell’arte.

Nella medesima notte però anche Bruxelles è pronta a dare battaglia: in luoghi solitamente chiusi al pubblico o in location create ad hoc ospiteranno esposizioni di vario genere ma anche djset e corsi in notturna. Chiunque potrà creare la sua Notte Bianca su misura.

Il 5 ottobre è invece il turno di Leeds, città inglese in cui l’evento è nato e che quindi non intende rimanere indietro: ogni genere di forma d’arte scenderà dunque in piazza e i la gratuità sarà protagonista assoluta, aprendo le porte di tutti i luoghi della cultura cittadina.

A Copenaghen invece bisognerà attendere addirittura il 12 ottobre ma tanta fibrillazione potrebbe davvero valere la pena: oltre duecento location sono infatti previste per un totale di cinquecento eventi divisi tra mostre, cinema, teatro e molto altro ancora. La varietà certo non manca.

Sembra allora il momento di scegliere una città e lasciarsi travolgere dalla festa: per tornare a lavoro ci sarà tempo.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: