ViaggiNews

Campania: la top 10 delle spiagge

venerdì, 25 maggio 2012

Spiaggia di Positano (GettyImages)

Top ten delle spiagge in Campania \ Roma – La costa campana è senza dubbio una delle mete più ambite dell’estate: tutti conoscono il glamour di luoghi come Positano o Amalfi ma forse non sono altrettanto numerosi quelli che di questa regione sanno individuare le spiagge veramente affascinanti. Noi di Viagginews vogliamo allora darvi un piccolo suggerimento proponendovi la top 10 dei lidi della Campania: scopriamola insieme!

La zona più bella dal punto di vista naturale è senza dubbio il Cilento. Qui, per chi cerca bel mare e spiagge dorate, ci sono due affascinanti borghi di pescatori dal mare cristallino, Pioppi ed Acciaroli: il luogo è senza dubbio tra i più ambiti dai turisti ma, se si cercasse un po’ di tranquillità, si può optare anche per una visita verso aprile, maggio, settembre e persino ottobre. Il clima mite è infatti uno dei punti forti della zona e garantisce ampie opportunità di bagni fuori stagione.

In quanto a punti forti però la natura che circonda la spiaggia di Lago di Castellabate non ha davvero rivali: sempre nel Cilento questo luogo si trova lungo una costa frastagliata ma ha comunque un litorale ampio circondato da incantevoli colline.

Sempre ne Cilento ci sono poi Agnone e Ascesa Marina: la seconda è perfetta per chi ama le spiagge ben attrezzate ma comunque suggestive, orlata non solo dalla macchia mediterranea ma anche da romantiche dune sabbiose; la prima invece fa parte di un piccolo borgo incastonato tra il mare, il costone del Pistacchio e la Foce del Rio Lapis.

Spostandoci dal Cilento non si può che passare per Palinuro, località nota non solo per il suo mare blu ma anche per la ricchezza archeologica della zona: qui sorge la sabbiosa spiaggia di porto Palinuro il cui particolare colore di acqua deriva dal fondale roccioso, per alcuni un po’ fastidioso ma senza  dubbio garanzia di limpidezza del mare e magare di qualche nuotata con i pesci.

Sempre a Palinuro c’è quella nota come Baia delle Leggende: qui infatti Ulisse lottò contro il canto delle sirene e Palinuro, nocchiero di Enea, cadde in mare tradito dal Sonno mentre la flotta stava per raggiungere le coste italiane. Non è infatti un caso se una delle più belle spiagge di questo luogo si chiami Spiaggia del buon dormire, un lido però raggiungibile solo via mare.

Per chi al mare nostrano preferisse invece quello dei Caraibi c’è la Spiaggia della Marinella: camminando sulla sua sabbia è infatti difficile credere di trovarsi a Palinuro e la meraviglia non può che far sognare il visitatore.

In fine, restando in zona, c’è la Spiaggia delle Saline, rinomato per il candore della sabbia che qui è estremamente fine, ideale dunque per chi viaggia con i bambini.

Un luogo assai suggestivo è lo Scoglio di Trentova, immerso in un tratto di roccia frastagliato e a tratti roccioso ma ricco di piccole e incantevoli calette, è legato alla terraferma da una sottilissima striscia di sabbia percorribile anche a piedi. Nelle vicinanze sorge la bellissima Spiaggetta del Vallone il cui mare si distingue in quanto a trasparenza.

Ecco dunque una panoramica che senza dubbio potrà provare come la Campania non sia solo il glamour della, comunque incantevole, Costiera Amalfitana: una natura rigogliosa, spiagge dorate e mare cristallino attendono chi vorrà spostare la propria esplorazione verso lidi meno blasonati.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: