ViaggiNews

India italiani rapiti: lettera di Boscuso ai genitori, nuovo sequestro maoisti

sabato, 24 marzo 2012


Paolo Boscuso (GettyImages)

Lettera di Boscuso ai genitori \Roma – 10 giorni fa Paolo Boscuso e Claudio Colangelo venivano rapiti nello stato indiano dell’Orissa da un gruppo di ribelli maoisti. Da quel mercoledì si sono susseguite notizie a volte confortanti e che facevano presagire una imminente liberazione e altre volte annunci che invece testimoniano l’alto stato di crisi nelle trattative tra maoisti e governo. Ad oggi nessuna delle 13 richieste avanzate dal gruppo di ribelli è stata accettata dal governo di New Delhi e i due italiani sono ancora nelle mani dei loro sequestratori.

Nel corso della notte un gruppo di guerriglieri maoisti, probabilmente legati alla sfera di coloro che hanno rapito i nostri connazionali, hanno sequestrato, sempre nello stato di Orissa, il parlamentare Jhina Hikaka, appartenente al partito di governo Bijiu Janata Dal. Dalle forze di polizia ancora non sono giunte notizie ufficiali sugli autori del sequestro ma, se venisse stabilito che il parlamentare è stato rapito dai maoisti andrebbe a cadere la richiesta fatta dal governo ai rapitori degli italiani di astenersi da azioni violente durante il periodo delle trattative. Mentre si attendono notizie più certe e probabili futuri sviluppi, la televisione Cnn-Ibn ha diramato alcune parti della lettera scritta da Paolo Boscuso ai suoi familiari e che stando a quanto affermato dalla stessa emittente è stata recapitata dagli ostaggi indiani liberati dai maoisti. Nella missiva Paolo si rivolge con parole di affetto ed amore ai suoi familiari, sperando in una imminente liberazione per poter tornare a casa ed abbracciare nuovamente i suoi genitori.

Per tutte le notizie relative al sequestro dei due italiani clicca qui.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: