ViaggiNews

Sciare low cost: la guida agli skipass più economici

martedì, 14 febbraio 2012

Sciare low cost. Le migliori mete in Italia/Roma – Dimenticatevi il preconcetto per cui la settimana bianca è una “cosa da ricchi”: oggi sciare si può e anche low cost. Dato il momento difficile che sta attraversando il Paese, anche le località sciistiche italiane non potevano fare a meno di adeguarsi alla situazione e andare incontro agli sciatori proponendo skipass giornalieri o settimanali a prezzi irrisori rispetto a quelli cui eravamo abituati. Viagginews vi propone un elenco di stazioni sciistiche low cost che, tuttavia, non vi faranno rinunciare allo stile e ai comfort necessari per godersi al meglio le piste.

Scanno : in Abruzzo si scia bene e a bassissimi prezzi. Un giornaliero nei festivi costa 25 euro, con relativi sconti per i ragazzi e gli anziani che abbassano il prezzo a soli 20 euro. Nei giorni feriali invece si parla di 18 euro intero e 15 euro ridotto. Lo stagionale costa 390 euro per gli adulti e 330 per junior – fino ai 14 anni –  e senior – over 60 -. Vi sono anche sconti e promozioni per famiglie, gruppi e bambini (per saperne di più clicca qui)

Pescasseroli: nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise questa stazione sciistica offre 5 impianti con 14 piste, più vari anelli per lo sci di fondo. Il giornaliero costa 20 euro, 18 per juniores e senior. Inoltre vi è la possibilità di fare una sorta di abbonamento dai 2 ai 7 giorni con un prezzo che va dai 41 ai 125 euro. Lo stagionale invece costa 300 euro intero, 200 invece il ridotto (per ulteriori info clicca qui )

Andalo – Paganella: sciare immersi in un panorama mozzafiato tra le Dolomiti, la Valle dell’Adige, il Lago di Garda e il Lago di Moveno? Si può fare nelle piste di Andalo: 4 campi scuola, innumerevoli piste – fra cui la pista nera Olimpica – sono solo alcune delle attrazioni della zona che, oltre al paesaggio, offrono prezzi veramente convenienti. I tipi di skipass offerti sono tre: Paganella, COMBI, Super Skirama. I prezzi sono 36 euro per gli adulti, 31 euro per i senior, 25 per junior e 18 euro per i bambini (Per ulteriori info clicca qui ).

Brentonico: piste per principianti, esperti e medi. Molteplici percorsi creano la famosa ski area dell’Altopiano di Brentonico-Polsa che si estende sull’altopiano di Brentonico appunto, sul Monte Baldo, tra la Valle dell’Adige e il Lago di Garda. I prezzi per un giornaliero nel weekend sono di 27 euro – 22 ridotto junior e senior – mentre infra-settimanali è di 23 o 20 euro. Lo stagionale invece premia “chi arriva prima” con un costo che va dai 239 euro per i primi 1000, fino ai 359 per chi si iscrive da novembre in poi (per saperne di più clicca qui).

Campo di Giove : meta ambita data la collocazione geografica nel cuore del Parco Nazionale della Majella, questa stazione sciistica si fa amare anche per gli impianti che arrivano a 2350 metri e per le piste diversificate a seconda dei livelli di difficoltà. Lo skipass giornaliero nei feriali costa 18 euro mentre, nei festivi, sale a 20 euro. Lo stagionale senza prevendita costa invece 250 euro per gli adulti e 210 euro ridotto per senior e junior (per ulteriori info clicca qui).

Per soggiornare invece vicino alle piste, ma sempre nell’ottica low cost, Viagginews vi ha proposto una serie di hotel e ostelli economici in Italia, ma non solo. Per ulteriori info clicca qui.

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: