ViaggiNews

Capodanno 2012, Praga: come festeggiare l’ultimo dell’anno nella capitale ceca

mercoledì, 21 dicembre 2011

Cosa fare per Capodanno a Praga \ Roma – Tra le molte occasioni che l’avvento del Capodanno offre c’è senza dubbio quella di viaggiare: vedere un luogo in occasione di questa festa così speciale lo rende sempre nuovo, aggiungendo fascino a ciò che normalmente già conquistava il turista.

Per chi ama il Capodanno in piazza una buona opzione può essere quella di trascorrere l’ultimo dell’anno a Praga: i fuochi d’artificio che si riflettono nel fiume sono infatti solo una delle molte attrattive che la città ha da offrire: una cena romantica, grandi feste e locali in cui scatenarsi sono come in ogni capitale un vero classico ma, chi volesse vivere il vero Capodanno in stile Praga, non può certo perder l’opportunità di stappare lo champagne su uno dei ponti che sovrastano la Moldava.

Il vero cult della città è infatti quello di viverne  pieno l’effervescente nottata: si parte allora con la grande festa di piazza sotto la torre dell’orologio, dove ogni anno si allestisce un palco per fare tanta musica e animare la notte; da qui ci si sposta poi in massa verso il fiume per salutare il vecchio anno in un grande abbraccio di gruppo.

Per il classico Capodanno in piazza si può però optare anche per una zona più tranquilla della città, nel caso in cui la troppa calca non fosse di gradiemnto: ecco allora che ponte Carlo, Castello e Collina Petrin diventano luoghi perfetti per attendere la mezzanotte

Se però si volesse vivere qualcosa di più particolare e anche romantico un’ottima alternativa è la crociera sul fiume: solcare le acque e salutare la mezzanotte in barca è senza dubbio un’opportunità allettante; al costo di circa cento euro (cenone e intrattenimento inclusi) a persona si potrà scegliere tra la crociera jazz e quella dance, a seconda del genere musicale che si preferisce.

Praga comunque non delude nemmeno gli amanti di cenoni e discoteche: se si vuole rimanere in centro si può optare per il buffet dell’Hergetova Cihelna Restaurant oppure, per provare qualcosa di più innovativo e divertente, c’è la cena anni ’60 del Papas Restaurant; per ballare invece la scelta non può che cadere sulla più grande discoteca dell’Europa centrale, su più piani e in pieno centro, in pratica una garanzia di divertimento.

In fin dei conti però è consigliabile tenere qualche energia per l’1 Gennaio: qui infatti il primo giorno dell’anno è festeggiato ancor più dell’ultimo, essendo la data che commemora la nascita dell’attuale Stato dopo la separazione della Cecoslovacchia.

Insomma, i festeggiamenti a Praga sembrano non avere mai fine e chiunque potrà trovare il modo a lui più congeniale per brindare al nuovo anno.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: