ViaggiNews

Vacanze sulla neve: i migliori impianti delle Dolomiti

sabato, 17 dicembre 2011

Dolomiti: impianti sciistici, località e informazioni \ Roma – E’ solo una porzione delle Alpi ma per molti, quello delle Dolomiti, è un complesso montuoso equivalente all’intero arco alpino: c’è chi ne ammira la maestosa mole che si staglia contro il cielo, che ne esalta la natura incontaminata e chi invece non vede l’ora di calcarne la neve. Le Dolomiti infatti annoverano tra i loro numerosi pregi quello di inglobare straordinari complessi sciistici, probabilmente i più celebri nel panorama italiano.

Chi allora ha trascorso gli ultimi mesi in attesa di inforcare scii o snowboard certo guarderà con trepidazione a queste leggendarie vette: sedici località per un totale di 12 differenti comprensori sciistici e 1.200 km di piste perfettamente innevate, il tutto inoltre usufruibile con un solo skipass, il Dolomiti Superski appunto (per saperne di più clicca qui).

Ogni zona di questo comprensorio ha però sue caratteristiche speciali che la rendono adatta ad una tipologia di turista piuttosto che ad un’altra: conoscerne le principali qualità è il primo passo per confezionare una vacanza su misura per le proprie necessità.

 

Cortina d’Ampezzo

Senza dubbio una delle più sofisticate località delle Dolomiti ma anche una tra le meno economiche: la località si pregia di avere ben 140 km di piste sotto le cime del Monte Cristallo e delle Tofane, serviti da 42 impianti di risalita. Data l’ampia scelta, sia i principianti che gli sciatori più esperti potranno trovare un percorso su misura per loro, facilitato dalla grande modernità e funzionalità degli impianti che servono il comprensorio.

Cortina però, come in molti ben sapranno, è anche luogo di glamour e mondanità: cuore pulsante di tutto ciò è il corso principale, Corso Italia, dove tra boutique di prestigio e gioiellerie il lusso è davvero nell’aria. Musei e chiese adornano la cittadina per chi volesse rintracciarvi arte piuttosto che movida, ma senza dubbio questa è la meta adatta a chi in una vacanza ricerca la mondanità.

 

Plan de Corones

Per chi sugli scii cerca panorami mozzafiato e servizi super-tecnologici, la scelta migliore sono senza dubbio i 2.275 m della cima di Plan de Corones: qui gli impianti di risalita sono di ultimissima generazione e, per garantire un servizio a 360 gradi, diversi centri di noleggio sci sono stati installati in quota per gli sciatori più sbadati.

Sulla vetta i chilometri di pista sono 114, serviti da 32 impianti, ai quali vanno poi aggiunti i 20 chilometri di piste da fondo che garantiscono la soddisfazione di tutti gli sciatori. Le piste di livello facile e medio sono di gran lunga la maggioranza e garantiscono ottime possibilità agli sciatori meno esperti: inoltre, questa località offre numerosi Kidspark, luoghi dove le 5 scuole sci offrono programmi personalizzati anche  per i più piccoli.

La località è infine conosciutà per le avventure di freerider e freestyler: infatti sorge in quest’area lo Snowpark più grande dell’Alto Adige, palcoscenico di straordinarie acrobazie.

Per chi poi cercasse shopping e prodotti enogastronomici del luogo c’è ovviamente Brunico: località tranquilla e certo meno mondana della precedente ma che comunque presenta le sue attrattive; “ottimi vini e ricette gastronomiche tradizionali si possono facilmente associare ad uscite serali nei pub o nelle discoteche” (Fonte: www.sullaneve.it).

 

Alta Badia

A quota più bassa si trova l’Alta Badia, 500 Km di piste larghe e assolate tutte da percorrere con scii ai piedi oltre a 30 km di piste pensate per i fondisti. Qui circa il 50% delle piste è descritto come facile mentre le alte sono di medio livello.

Per amanti di shopping e divertimento c’è ovviamente Corvara: luogo ideale per chi vuole fare un viaggio in famiglia poichè l’offerta di divertimento per i più piccoli è particolarmente sviluppata, soprattutto grazie a piste di pattinaggio, per lo slittino o addirittura per le slitte.

 

Val Gardena

Punto nevralgico per quanto riguarda lo scii sulle Dolomiti, la Val Gardena è porta d’accesso al Sellaronda ma anche estremamente vicino al massiccio dello Sciliar, del Sella e del Sassolungo.

Ortisei è tra i centri abitati più piacevoli della zona, in cui una vivace area pedonale fa da punto di riferimento tra le varie botteghe artigianali che caratterizzano il luogo.

 

Alpe di Susi

Questo è senza dubbio il luogo perfetto per chi intende mettere gli sci in famiglia: il grande altopiano ai piedi del massiccio dello Sciliar che si caratterizza per i morbidi pendii adatti a principianti e novizi dello sci. Per chi poi volesse prendersi una pausa dalle discese o semplicemente rilassarsi al sole, ecco pronte ad accogliervi le  numerose e pittoresche baite del posto.

Un comprensorio quindi senza dubbio più piccolo dei precedenti, con i sui 60Km di piste e 20 impianti di risalita, adatto dunque a soddisfare le esigenze delle famiglie in vacanza.

 

Val di Fassa

“E’ uno dei comprensori sciistici più completi e rinomati delleDolomiti con 9 differenti ski aree, collegate tra loro sci a piedi o tramite comodi servizi skibus” (fonte: www.dolomitisuperski.com). L’offerta di questa macro area è in grado di soddisfare ogni tipo di sciatore: dal bambino alle prime armi, che può contare su numerosissimi kinderpark, gli asili sci sulla neve, che consentono ai genitori di sciare in tutta tranquillità lasciando i propri figli in mani sicure, allo sciatore esperto che può spaziare tra meravigliose piste servite da86 moderni impianti di risalita.

La Val di Fassa integra poi alla straordinaria offerta sciistica anche una nutrita varietà di paesi più o meno grandi in cui trascorrere piacevolmente il tempo lontano dagli sci: Campitello, Canazei, Pozza, Moena e molti altri luoghi incantevoli che, pur mantenendo tutto il fascino delle località montane, sanno offrire un intrattenimento moderno tra shopping e locali.

 

Carezza

La località sorge ad appena venti minuti da Bolzano e garantisce ai suoi visitatori 40 Km di piste assolate sulle quali sfrecciare godendo lo straordinario paesaggio delle Dolomiti: 170 cannoni garantiscono neve fino ad Aprile, fatto che, unito alle otto ore di ininterrotto sole, rendono questo luogo l’ideale per chi sulla neve ama impiegare l’intera giornata.

 

Arabba

Oltre sessanta chilometri di piste senza contare gli oltre 500 che si aprono una volta giunti sul leggendario Sellaronda: tutto ciò fa di Arabba la località più amata dagli esperti sciatori, che si ritrovano qui nel punto più elevato delle Dolomiti.

Proprio tale altezza è senza dubbio la più affascinante risorsa di questo posto dove, come giustamente spiega il sito internet di Dolomiti Superski, si ha la sensazione di “sciare tra le nuvole”.

 

 

Marmolada

Quando si dice Marmolada si dice senza dubbio La Bellunese, storica pista lunga ben 12 Km, giudicata a furor di popolo come la più bella dell’arco Alpino. Discesa, fondo, sci alpinismo, snowboard e telemark sono solo alcune delle discipline che questa incantevole vetta offre a quanti dello sci hanno fatto la loro grande passione: anche se i suoi 27Km di pista possono infatti sembrare limitati rispetto all’offerta delle altre aree, il paesaggio compensa senza dubbio tale carenza solo apparente. La fama di questo luogo è del resto universalmente nota.

 

Alta Pusteria

Una grande vallata all’ombra delle tre cime di Lavaredo: l’Alta Pusteria è, dal punto di vista paesaggistico, tra le mete più affascinanti delle Dolomiti. Per quanto riguarda gli amanti dello sci, le piste si suddividono in piste impegnative e difficili (17 %), piste di media difficoltà (61 % ), piste facili (22%).

Facile dunque intuire come questo luogo possa fare la gioia di famiglie in vacanza ma anche ragazzi, data la sua ampia offerta a livello di centri abiati: sorgono infatti qui , tra le altre, San Candido e Dobbiaco, tra i borghi più caratteristici di tutte le Dolomiti.

Val di Fiemme

Per chi sciare è sinonimo di esplorare la Val di Fiemme è senza dubbio il posto piùadatto: i suoi 108 Km di piste garantiscono infatti infinite possibilità di avventura, facilitate dai numerosi impianti che offrono un eccellente servizio di collegamento, anche se il piacere di girare ogni angolo sci ai piedi è senza dubbio molto attraente.

Il divertimento qui è garantito poi anche ad alta quota: sci ai piedi o in slitta, una serata nei rifugi tra buon cibo e tante risate può essere senza dubbio un’idea originale per un divertimento in pieno stile montanaro.

 

Obereggen

A soli 20 km da Bolzano si apre questo paradiso per gli arditi della neve: 48 Km di piste, di cui oltre l’80% diviso tra rosse e nere, si sposano qui a snowpark punto d’incontro dei migliori snowboarders e freestyler dell’Alto Adige. I 169 cannoni sparaneve garantiscono la fruibilità più completa di tutta l’area, che si presta anche a diventare scenario di memorabili competizioni sciistiche: qui lo sport si trasforma in un’irresistibile attrattiva!

 

San Martino di Castrozza

Sessanta chilometri di piste all’interno di un paradiso naturale: San Martino di Castrozza entusiasmerà sciatori esperti e principianti alle prime armi che, aiutati da skibus e impianti di risalita, avranno a portata di mano ogni angolo della zona.

Locali tipici arricchiscono poi il pittoresco paesino omonimo, garantendo, tra case basse in legno e pietra circondate da ampi giardini, serate dopo una stancante giornata sulla neve: ideale dunque per famiglie ma anche divertente, per giovani e gruppi di amici.

 

Valle Isarco

Intorno a Bressanone si concentrano le aree sciistiche Plose e Gitschberg-Jochtal con complessivamente 77 km di piste e una vista spettacolare sulle magnifiche Dolomiti. La zona è forse meno popolare di molti altri tratti di Dolomiti ma proprio per questo garantisce una vacanza più rilassante e basata sul contatto con la natura piuttosto che sulla mondanità: come spiga il sito internet di Dolomiti superski “mentre i principianti potranno esercitarsi sulle facili piste di Valles/Jochtal, i fanatici dello snowboard potranno cimentarsi sulla Plose sulla più lunga discesa di tutto l’Alto Adige (9 km). Le piste soleggiate del Gitschberg vi offriranno altre opportunità di volare sul vostro snowboard, con il sibilo del vento nelle orecchie.”

Oltre allo sport qui è però di casa anche l’arte: dall’architettura sacra romanica alle opere del XX secolo, in questa località pitture, sculture e opere architettoniche delle più grandi firme sono davvero di casa.

 

S. Pellegrino, Falcade e Moena

Questo è senza dubbio il luogo più giovane delle Dolomiti100 km di piste da brivido e 3 incredibili snowpark per boarder e sciatori, serviti da quasi trenta impianti di risalita rendono quest’area davvero affasciannte.

Moena, modaiola e moderna, garantisce insieme a Falcade, più sportiva e concentrata sull’attività sciistica, un divertimento h24.

 

Civetta

80 chilometri di piste, di cui cinque illuminati per lo sci notturno, 25 impianti in un paesaggio da favola ed efficienti skibus: ecco cosa rende lo Ski Civetta un comprensorio esaltante e stupefacente al tempo stesso. Proprio qui si trova l’ormai celeberrimo “Giro sciistico della Grande Guerra“, un percorso che si snoda sotto le pareti delle più belle cime dolomitiche.

Alleghe – Zoldo e Selva di Cadore sono poi i centri che forniscono al turista ogni attrattiva e servizio per garantire una vacanza piacevole e sena problemi: dalle banche ai negozi per lo shopping, passando per bar e ristoranti in cui assaporare la cucina tipica locale.

 

Per saperne di più su i singoli snodi che concorrono a rendere le Dolomiti un vero e proprio paradiso per sciatori o semplici vacanzieri vi consigliamo di non perdere il sito delle Dolmiti Superski: meteo, aggiornamenti sul  bollettino neve, webcam e molto altro ancora vi aiuterà con un semplice clic ad iniziare al meglio la vostra vacanza.

Francesca Testa

Tags:

Altri Articoli Interessanti: