ViaggiNews

News | Sciopero generale, disagi negli aeroporti e voli cancellati

martedì, 6 settembre 2011

 

CENTINAIA DI VOLI CANCELLATI E PASSEGGERI IN ATTESA NEGLI AEROPORTI, IL DIFFICILE MARTEDì DELLE SCIOPERO GENERALE \ Lo sciopero generale proclamato dalla Cgil per la giornata di oggi sta paralizzando la situazione aerea dell’Italia. Piloti, assistenti di volo e personale di terra che gestisce gli aeroporti italiani hanno incrociato le braccia dalle ore 10 di questa mattina e non riprenderanno il servizio fino alle 18. La situazione per chi deve partire o tornare non è semplice e i disagi saranno consistenti con voli cancellati e forti ritardi.

La Ryanair è stata costretta a cancellare oltre 200 voli, da e per l’Italia, lasciando a terra oltre 35 mila passeggeri. La compagnia aerea si è rivolta con toni molto forti alla Commissione Europea e al Governo italiano affinché vengano presi dei provvedimenti urgenti contro gli scioperi, che continuano a causare disagi al traffico aereo tenendo in ostaggio i milioni di passeggeri.

I disagi maggiori si stanno registrando all’aeroporto di Fiumicino dove sono stati cancellati più di 100 voli. Solo la compagnia aerea dell’Alitalia ha depennato oltre 60 partenze, seguita da Lufthansa che ha cancellato 6 voli in partenza (per Dusserdolf, Monaco e Francoforte), la Britishh Airways che ha annullato 6 voli da e per Londra, e l‘Aer Lingus che ha lasciato a terra due aerei per Dublino. Ache le compagnie della Swiss e dell’Iberia sono state costrette a rallentare il traffico aereo e ad annullare dei voli. Problemi non sono mancati neanche nel secondo scalo laziale quello di Ciampino, che ha visto l‘annullamento di 29 voli, 25 di Rayaner e 4 della Easy Jet.

Questi disagi si sono registrati non solo nel Lazio ma, anche in molti aeroporti Italiani come a Milano Malpensa, a Catania e a Napoli dove nello scalo di Capodichino sono stati cancellati 36 voli: 18 in arrivo e 18 in partenza.

Federica Fralassi

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: