ViaggiNews

Eventi | Le vele d’epoca a Napoli

lunedì, 27 giugno 2011

VELE D’EPOCA A NAPOLI, UNA REGATA PRESTIGIOSA CHE RIPORTA INDIETRO NEL TEMPO \ Roma – Torna un appuntamento imperdibile per gli amanti delle barche e della bellissima città di Napoli: Le Vele d’ epoca 2011, il raduno più esclusivo di yacht d’epoca, realizzati in legno secondo gli antichi progetti di costruzione.

Dal 29 giugno al 3 luglio 2011 il golfo di Napoli sarà gremito da numerose imbarcazioni che si sfideranno nelle splendide acque  per conquistare l’ambito Trofeo Banca Eletti. Questa ottava edizione è molto importante per la città che sta vivendo un momento di forte difficoltà e vuole riportare in auge l’antico passato tramite un evento molto prestigioso; quella del 2011 sarà l’edizione con il maggior numero di partecipanti, ben 30 antiche imbarcazioni che salperanno le acque del porto  di Santa Lucia, vicino Posillippo una delle migliori spiagge di Napoli.

Saranno ben 4 i giorni di regata. Si parte dal 29 giugno con l’inaugurazione e la registrazione delle barche mentre, la regata entrerà nel vivo il 30 giugno con l’inizio delle gare che proseguiranno per altri due giorni. La giornata del 3 luglio sarà infine dedicata alla spettacolare parata sul lungomare e giungerà al termine con la cerimonia di premiazione.

Durante questi giorni si potranno ammirare veri e proprio gioielli antichi ovvero gli yacht  realizzati prima del 1950 e per la prima volta anche la classe dragone anteriore al 1972. Fiore all’occhiello di questa edizione è la presenza cospicua della Marina Militare Italiana con ben 5  imbarcazioni che parteciperanno all’evento: la nave ammiraglia Chaplin, l’Artica II, la Caroly, il Corsaro II e la Stella Polare.

Grande trepidazione c’è per l’arrivo della nave dell’armatore Gabriele De Bono, la Lulworth, e per la Javelin di Daniele Cannelli, probabilemnte la più antica imbarcazione partecipante.

L’importante manifestazione è organizzata dal Circolo Canottieri Savoia, che da sempre si batte per rendere prestigioso il porto di Napoli, in collaborazione con la Marina Militare Italiana.

Federica Fralassi

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: