I misteri della Grande Sfinge di Giza vi faranno accapponare la pelle

Andiamo alla scoperta di tre misteri che si racchiudono nel cuore della Grande Sfinge di Giza! 

I segreti della Sfinge di Giza
La Grande Sfinge di Giza: tutti i segreti – AdobeStock

Quando si parla di Egitto, vengono immediatamente alla mente le immagini delle piramidi, ma non solo. Altro simbolo di questa nazione così ricca di storie e culla della civiltà mesopotamica, è la Grande Sfinge di Giza, situata nell’omonima Necropoli, lungo la riva occidentale del Nilo.

Questa scultura di pietra calcarea per secoli ha affascinato gli studiosi di tutto il mondo, ma ha anche attirato l’attenzione di migliaia e migliaia di turisti ogni anno. Perché? Semplice: attorno ad essa si annidano misteri e leggende che affascinerebbero anche il più scettico del mondo! Vediamo allora quali sono le tre principali curiosità e stranezze della Sfinge di Giza!

Vuoi conoscere le tre piramidi più importanti e bellissime da non perdersi? Le abbiamo trovate per voi: Quali sono le tre piramidi più importanti e belle d’Egitto?

Chi ha rotto il naso della Sfinge?

La prima curiosità, o il primo mistero che dir si voglia, che ruota attorno alla Grande Sfinge di Giza è ovviamente legato al suo naso. Chi lo ha rotto veramente? Una vecchia credenza accusa di questo scempio l’esercito di Napoleone.

Si supponeva che nel 1798 fosse stata sparata una cannonata verso la Sfinge, ferendola. E invece diverse documentazioni confermano che il danno al naso era già presente nel 1737, molto prima dell’arrivo di Napoleone! E allora si presuppone che sia stata colpa dei venti oppure di un gesto voluto da un fedele musulmano che voleva distruggere la scultura perché blasfema. Il tutto pare avvenne nel 1378!

La posizione unica durante gli Equinozi

Altro elemento misterioso attorno alla Sfinge? La sua posizione. Inizialmente si pensava fosse casuale, motivata solo dalla presenza di una collinetta di calcare della zona. E invece in occasione degli equinozi sembra proprio che la Sfinge giochi un ruolo fondamentale per indicare il tramonto, l’alba e alcune particolari posizioni astrali. Questa sarebbe quindi l’ennesima prova che gli egizi conoscevano molto bene le stelle e l’astronomia.

La camera segreta: la Stanza dei Registri

Se siete poi appassionatissimi di misteri e di avventure sappiate che all’interno della Sfinge si suppone ci siano dei passaggi nascosti di cui si sa poco e nulla. L’unico comprovato ad oggi si trova dietro la testa della Sfinge: un cunicolo di 5 metri senza uscita. Si suppone che fu realizzato nel 1800 da un esploratore che cercava di raggiungere una delle camere segrete all’interno del corpo. Già, perché non ci sono esclusivamente cunicoli all’interno, ma anche stanze che nascondono dei tesori come la Stanza dei Registri, definita come una mitica biblioteca con tutti i tesori degli antichi e una mappa di Atlantide.

A oggi, diversi studi hanno comprovato l’esistenza di almeno altre 3 cunicoli all’interno: tra le zampe, sul fianco destro e nella coda.