ViaggiNews

Spiagge per disabili in Italia: le informazioni utili

mercoledì, 12 luglio 2017

spiagge per disaabili

Spiagge per disabili (iStock)

Per le vacanze estive la scelta della meta di destinazione dipende non solo dalla bellezza del luogo, ma anche dalla presenza di servizi. L’Italia offre coste stupende, con baie e calette meravigliose, molte di queste però non sono per tutti. Si tratta di coste scoscese e cale impervie bellissime, ma non adatte a famiglie con bambini o persone con disabilità. Anche molte spiagge normalmente accessibili possono tuttavia essere impraticabili per i disabili. La mancanza di passerelle sulla sabbia o scivoli per l’ingresso spiaggia possono rendere molto difficoltoso andare al mare per chi si deve spostare in carrozzina o ha una mobilità ridotta. Inoltre, possono essere necessari tutta una serie di servizi, come toilette apposite, che non sempre sono presenti sulle spiagge italiane.

Il litorali selvaggi, purtroppo, non sono adatti a chi ha esigenze specifiche. Fortunatamente, però, sempre più spiagge con stabilimenti balneari sono attrezzate ad accogliere persone con disabilità o con esigenze specifiche.

Spiagge per disabili in Italia: dove andare

Le spiagge per disabili in Italia sono in aumento, grazie ad una maggiore sensibilità che ha portato a fornire nuovi servizi e a strutturare gli stabilimenti balneari in modo da accogliere chi ha esigenze specifiche. Scivoli in spiaggia, passerelle sulla sabbia, ingressi più larghi a bagni, docce e cabine, possono sembrare piccoli accorgimenti, ma sono fondamentali per chi si deve spostare in carrozzina o ha una ridotta mobilità. Spesso poi sono necessari anche altri servizi, come l’assistenza per fare il bagno in mare e un presidio medico specializzato. Per consentire anche a chi ha una disabilità di trascorrere una bella vacanza al mare, sono state realizzate nuove strutture specifiche.

Per conoscere quali sono i lidi attrezzati si può consultare l’elenco delle spiagge per disabili, regione per regione, con indirizzi e recapiti telefonici, sul portale www.disabili.com.

Tra le spiagge principali segnaliamo:

Spiaggia La Madonnina, a Focene (Fiumicino, Roma), gestita da volontari e totalmente accessibile grazie alle passerelle e alle sedie J.O.B, con pedane che permettono l’accesso autonomo agli ombrelloni. Dispone, inoltre, di strutture mediche con due medici, bagnini formati presso la Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, bagni accessibili, un bar. Durante la stagione estiva, i volontari garantiscono la loro assistenza tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00. Tutto il ricavato viene re-investito nella struttura. Una spiaggia di cui si è parlato recentemente, grazie ad un donazione fatta da Papa Francesco per tenere aperta la struttura.

La Girandola Beach, un’altra spiaggia del Lazio, ad Anzio. È gestita da due Associazioni, La Grande Quercia e Adamo Eventi, che hanno vinto un bando. Non percepiscono nessun finanziamento né dalla Asl (il gestore della spiaggia) né dal comune. Lo stabilimento dispone di una passerella, carrozzine J.O.B., un’area di ristoro, spogliatoi e bagni accessibili. Frequentata anche da turisti stranieri.

Il Centro ferie Salvatore è a San Felice del Circeo (Latina) e oltre alla spiaggia accessibile dispone anche di 40 camere, sempre accessibili. La spiaggia, vicino al centro, è dotata di passerelle che collegano tutte le postazioni e di lettini stabilizzati alzati all’altezza delle sedie a rotelle. Ci sono carrozzine J.O.B., un bar, bagni e spogliatoi accessibili. Lo stabilimento è aperto da Marzo ad Ottobre.

In Romagna, la provincia di Rimini ha dato vita al progetto “SPIAGGIALIBERATUTTI”. Si tratta di rendere completamente accessibili 12 stabilimenti balneari, in un’ottica di qualità e di turismo sostenibile. A cui si affianca il progetto Friendly Autismo Beach (Rimini, Riccione, Cattolica e Misano Adriatico) con l’obiettivo supportare e accogliere le persone con autismo e i loro famigliari.

Bagno n.38 “Egisto” a Viserba di Rimini è stata reso accessibile dall’estate 2009. Dispone di passerelle per arrivare fino all’acqua e di carrozzine da spiaggia e da bagno, di un percorso tattile per non vedenti e di una mappa in Braille. Dispone di servizi igienici accessibili, spogliatoio e doccia attrezzati con seggiolino e maniglioni. Molte altre sono le spiagge accessibili tra Rimini, Cattolica e Riccione.

La spiaggia di Cervia (Ravenna) con la sua Cooperativa Bagnini, ha ottenuto la certificazione UNI EN ISO 9001:2000, proponendo il servizio UN BAGNINO PER AMICO. Gli stabilimenti balneari che aderiscono al progetto “La spiaggia di Cervia: Qualità Certificata”, possono richiedere l’uso di poltrone per disabili e danno la possibilità di prenotare per un’ora al mattino, un operatore professionale di assistenza per fare il bagno in mare. Il servizio è completamente gratuito.

Spiagge di Sestri Levante (Genova): sugli arenili attrezzati ci sono servizi rivolti ai bambini e ai disabili: carrozzine speciali per arrivare fino in acqua, ma anche un chiosco bar con personale esperto in linguaggio dei segni, e carte da gioco in braille pensate per gli ipovedenti.Si segnala la spiaggia libera Lampara.

A Santa Margherita Ligure, in località “Ghiaia” si trova una porzione di spiaggia libera e aperta a tutti. Chi ha difficoltà motorie, di qualunque genere, troverà una cabina-spogliatoio ampia, pedane per raggiungere il mare e due speciali carrozzine da mare, la “JoB” e la “Sand and Sea”. Durante l’orario di apertura è presente personale qualificato per l’assistenza e il corretto utilizzo delle attrezzature.

Lido FAND a Giulianova (Teramo), stabilimento balneare realizzato in un vecchio presidio militare, trasformato in una struttura all’avanguardia per ospiti con esigenze speciali, anche non vedenti, per i quali è predisposto uno speciale percorso tattile dotato di codici di lettura internazionali.

Sulla Costa dei Trabocchi, in provincia di Chieti, alcune spiagge libere sono state attrezzate con passerelle che permettono anche alle persone in carrozzina di raggiungere la battigia. Le spiagge si trovano nei Comuni di Fossacesia (spiaggia adiacente via Lungomare) e Torino di Sangro, in località Morge. In località Foro, situata al sud del litorale sud del litorale di Francavilla al Mare, si trova lo stabilimento l’Isola privo di barriere architettoniche e dotato di sedia JOB. Pensato fin dall’inizio dalla Cooperativa sociale Recoopera che lo gestisce come luogo accessibile a tutti.

Stabilimento balneare “Il Titolo”, zona residenziale di S. Spirito (Bari), è formato da una caletta di sabbia e da scogliera bassa dove sono sistemati gli ombrelloni e i lettini. Vi sono 100 cabine, bar, ristorante, piscina semiolimpionica e piscina per bambini alimentate con acqua di mare. Vi sono tutti i servizi per i diversamente abili. Lo stabilimento si trova sul Lungomare Colombo.

Il litorale il Poetto (la spiaggia di Cagliari) è gestito dalla cooperativa Golfo degli Angeli che garantisce sette impianti balneari accessibili. Tra i servizi a disposizione, ci sono il parcheggio riservato dell’autovettura, l’accesso facilitato alla spiaggia, sosta attrezzata nelle aree solarium con ombrelloni, lettini, sdraie ecc.; accesso facilitato al mare dall’area solarium; servizio spogliatoio e custodia degli indumenti; servizi igienici (doccia e WC).

A Platamona, in provincia di Sassari, è stata creata la “Casa Vacanze per Disabili” della U.I.L.D.M. La struttura dispone di tre grandi camere con 10/12 posti letto, tre bagni, un’ampia cucina con annesso vano lavanderia, un comodo soggiorno ed è dotata di sollevapersone, sedie per la doccia, una sedia JOB per il mare e piccoli ausili per facilitare al massimo la permanenza delle persone disabili. L’ accesso alla spiaggia assicurato da una A.B.A.F. – Area Balneare ad Accesso Facilitato, realizzata dalla Vo.S.Ma. grazie al Comune di Sassari.

Il “Settore Regolo”, Bibione (Venezia), posto a ridosso del centralissimo piazzale Zenith, garantisce l’accesso e il transito privo di barriere architettoniche, mette a disposizione personale di supporto formato, oltre a servizi straordinari e specificatamente inclusivi come il servizio di animazione e persino una bocciofila utilizzabile da chi ha problemi motori.

Il Villaggio San Paolo, a Cavallino Treporti (Venezia), un’unica comunità, senza barriere architettoniche e psicologiche. Immerso nel verde e in riva al mare, sorge in un vasto parco di pinete che si affacciano su un’ampia spiaggia riservata. Nel Villaggio, sono presenti oltre 300 alloggi, un terzo dei quali concepiti per disabili. Rimane aperto tutto l’anno (previa richiesta per quanto riguarda la stagione non balneare). All’esterno, la fruibilità della spiaggia è garantita da passerelle in legno, l’accesso al mare da “tapparelle srotolate” e da speciali sedie da sabbia.

“Spiaggia di Nemo”, a Jesolo (VE), mette disposizione gratuitamente, alle persone diversamente abili (e ai loro accompagnatori), ben 56 ampie piazzole con ombrellone e lettini. L’utente che ha certificato la disabilità può inoltre usufruire di un parcheggio gratuito fronte mare, appositamente creato per agevolare l’accesso all’arenile. La spiaggia offre tutti i comfort per una vacanza a misura di turista disabile: un sollevatore aiuta a spostarsi dalla sedia a rotelle al lettino, piazzole rigide permettono alla sedia a rotelle di girare intorno all’ombrellone, i servizi igienici sono a misura di utente, personale dello stabilimento è sempre disponibile a fornire aiuto in caso di bisogno. Questo tratto di spiaggia dispone inoltre di un parco giochi per bambini, altalena per disabili, filodiffusione, gazebo, e l’annessa “Bau Bau Beach” per gli amici a quattro zampe.

Nella Maremma e Argentario è nata l’iniziativa “Un Mare per Tutti”, promossa dal Comune di Grosseto, dove 22 stabilimenti offrono la possibilità alle persone con disabilità di vario genere di usufruire gratuitamente per una settimana dei servizi di spiaggia.

“Turismo Accessibile”, la Guida al Turismo senza barriere a Napoli e Provincia, offre un’apposita pagina in cui conoscere i lidi cittadini che garantiscono l’agibilità delle proprie strutture. In alcuni casi, gli stabilimenti offrono tariffe agevolate per l’ingresso.

Natural Village, Camping Villaggio, di Pedaso (Fermo), affiliato al network accessibile Village for All.

VIDEO: spiagge per disabili, La Girandola Beach ad Anzio

Tags:

Altri Articoli Interessanti: