La classifica dei passaporti più influenti al mondo: con questo, vai ovunque

I passaporti non sono uguali, né esteticamente, né tanto meno per il loro peso e la loro importanza. Con alcuni è possibile visitare quasi tutto il mondo, senza visto.

Ogni documento è differente e acquisisce il peso del suo Paese, sicuramente quindi ci sono passaporti più influenti e importanti di altri.

Passaporto
Passaporto (viagginews.com)

Per questo motivo ogni anno viene stilata una classifica ufficiale che tiene conto dei dati oggettivi rilasciati dallo IATA e permette di avere un quadro chiaro del passaporto più importante al mondo.

Il passaporto più importante

L’Henley Passport Index analizza ogni anno tutti i passaporti esistenti e anche per il 2023 ha dato seguito alla sua classifica ufficiale. Questo è importante per capire chi può andare dove senza limitazioni.

Passaporto più importante
Passaporto più importante (viagginews.com)

Spesso per entrare in alcuni paesi c’è bisogno del visto, proprio questo determina chi può andare e dove liberamente. L’Europa ha sicuramente avuto un ottimo riscontro, con due paesi che si posizionano sul podio. I dati utilizzati sono forniti in via ufficiale dall’International Air Transport Association. Oltre a comprendere quello che è il passaporto più potente si può capire anche quello che invece offre meno opportunità.

All’ultimo posto troviamo l’Afghanistan che con il suo passaporto permette di visitare 27 destinazioni senza visto. Quello degli Stati Uniti, nonostante sia tanto decantato non solo non è primo ma ha perso anche punti. Gli Stati Uniti infatti si posizionano al settimo posto con accesso a 186 destinazioni senza visto mentre dieci anni fa era suo il primato. Al sesto posto troviamo invece il Regno Unito con 187 paesi accessibili.

Al terzo posto invece due paesi europei ovvero Germania e Spagna con accesso a 190 destinazioni differenti. Al secondo posto insieme i sudcoreani e singaporiani festeggiano con accesso a 192 paesi mentre al primo posto troviamo il più importante dei passaporti ovvero quello giapponese che da ben cinque anni mantiene il primato con i suoi 193 paesi da visitare liberamente su 227 in tutto il mondo.

Perché è così importante questa classifica

La classifica offre informazioni importanti per i viaggiatori, ad esempio negli Stati Uniti oggi è possibile per i cittadini rinnovarlo direttamente online, facendo tutta la procedura e che il costo dei passaporti in generale è aumentato in tutte le città anche di una cifra importante. Nel mondo ci sono 199 passaporti e combinando i dati dell’Henley con il PIL della banca mondiale, viene fuori il punteggio HPP ovvero quello legato al passaporto.

Il Giappone ad esempio che risulta primo ha accesso all’85% del mondo secondo questi dati, questo vuol dire il 98% dell’economia globale. Sicuramente Cina e Stati Uniti hanno ancora una parte dominante. Complessivamente, secondo lo studio, solo il 6% dei passaporti nel mondo offre l’accesso senza visto a oltre il 70% dei paesi e quindi dell’economia globale.

Un passaporto più forte non significa solo una maggiore libertà di movimento: si tratta di maggiori libertà finanziarie in termini di investimenti e opportunità imprenditoriali” spiega Jeff D. Opdyke. Il Presidente di Henley & Partners, creatore del concetto di passaporto come indice, ha spiegato che il passaporto è uno strumento fondamentale, per la mobilità e l’economia e si trasforma quindi in opportunità questo vuol dire che non solo sottolinea la disuguaglianza sociale ma che chiarisce anche qual è il peso che ha ogni paese.