Vuoi visitare un deserto? Forse non lo sai ma in Italia ce ne sono alcuni spettacolari

Avete sempre sognato di visitare un deserto ma un viaggio troppo lungo non fa per voi? Scopriamo i deserti che si trovano in Italia, mete stupende e imperdibili.

I deserti italiani non sono molto conosciuti eppure sono paesaggi particolari, unici nel loro genere, derivanti sostanzialmente dal cambiamento climatico in atto che ha reso le terre sempre più aride.

Deserto Lazio
Deserto Lazio (Foto Canva)

La desertificazione nel Paese infatti è qualcosa di sorprendente e strano, purtroppo dovuta ai cambiamenti climatici e alla conseguenza della mancanza di acqua. Tuttavia i paesaggi che si sono creati sono mozzafiato e da non perdere, prima che cambino ancora.

Deserti in Italia

Ci sono canyon, aree dove fare trekking, arrampicata e veri e propri deserti. Ce ne sono in tantissime regioni dalla Sicilia alla Lombardia, alcuni sono molto famosi, come il deserto di Pozzillo in Sicilia, che un tempo ospitava un fiume artificiale.

C’è uno straordinario esempio di deserto in Italia anche nel fiume Trebbia, questa zona è fatta di terra bianca e arbusti, oppure il Montespluga che si trova in provincia di Sondrio. La situazione continuerà a cambiare poiché il 20% del suolo italiano diventerà deserto, in particolare al Sud dove chiaramente i cambiamenti climatici e il caldo sono più forti. Sicilia, Puglia, Molise e Basilicata sono quelle che registreranno le trasformazioni più rapide.

In Italia esistono deserti che sono luoghi incredibili per biodiversità e caratteristiche e visitarli vale assolutamente la pena perché sono particolari e originali, qualcosa di diverso dal solito, soprattutto in un Paese dove non sono tendenzialmente “esaltati”.

Un deserto che vale la pena visitare sono le Dune di Piscinas in Sardegna, nella parte ovest del Paese, conosciuto come il piccolo Sahara italiano. Si trova ad Arbus ed è il più grande deserto naturale di tutta Europa, anche se, immaginando il Sahara è praticamente minuscolo. Ci sono colline e mare azzurro, qualcosa di suggestivo in un contrasto di colori veramente incredibile. Le dune sono state modellate dagli agenti atmosferici, quindi hanno forme particolari, il mare è azzurro e caldo, quindi ideale per un bel bagno. Capita persino di avvistare le tartarughe di mare che in questa zona depongono le loro uova. È possibile fare trekking oppure campeggio ma anche surf.

Anche nel Lazio c’è un bellissimo deserto, chi lo avrebbe mai detto? Si trova alle porte di Roma a Castelporziano in una delle aree meglio conservate in assoluto. Dove c’è la spiaggia di Capocotta, tra Torvaianica e Castelporziano, quindi zona Ostia. Questo deserto si estende per 5 km, non è però strutturato come quello della Sardegna. Tuttavia è molto importante, tanto da essere parte della Riserva Naturale della zona poiché c’è una flora e fauna molto variegata. Dall’area tipicamente mediterranea si passa ad un panorama mozzafiato tra i più belli al mondo. Da visitare la Duna di Capocotta, c’è una passerella quindi è molto facile. Si può poi andare in spiaggia per vedere il tramonto.

Deserti Italia
Deserto Sardegna (Foto Canva)

Altro deserto da non perdere in Italia è quello di Accona che si trova in Toscana, nelle Crete Senesi. A causa della poca pioggia, della mancata presenza umana e dell’erosione si generò questo deserto già nell’Ottocento. Vengono chiamate le Badlands italiane, sono molto affascinanti e vanno da Asciano a Montalcino. Il colore della zona è chiaro per via delle calanche, ci sono campi di argilla e l’ambiente è un vero e proprio deserto bianco.

Oltre questi è possibile visitare Campo Imperatore ai piedi del Gran Sasso, molto emozionante, Castelluccio di Norcia che ha una piana molto particolare, ma anche tante altre zone dove l’ideale è fare un po’ di trekking (anche per principianti), delle passeggiate e dove ammirare la natura che muta e incontra i profili tipicamente mediterranei.