I 5 caffè storici più belli d’Italia: per un viaggio nel tempo

L’Italia vanta tantissimi caffè storici, sono luoghi incredibili dove il tempo sembra essersi fermato. Scopriamo dove si trovano e perché vale la pena visitarli

I caffè storici italiani erano la meta di intellettuali, musicisti, scrittori e quindi sono diventati molto famosi nel tempo e oggi sono ancora di grande popolarità per chi vuole fare un tuffo nel passato.

Gambrinus
Gambrinus (Foto Facebook Gran Caffè Gambrinus)

Nel paese ne esistono tantissimi, dopotutto è certamente una parte dell’Europa che ha tanto da raccontare. Ci sono anche ristoranti, pasticcerie e si festeggia anche una giornata nazionale apposita ogni anno. Questo attesta l’importanza di questi luoghi che hanno anche un’Associazione di settore che ogni due anni aggiorna la guida completa. Scopri anche quelle che sono le particolarità di ogni regione e del suo caffè.

Caffè storici d’Italia

Tra i tanti caffè storici presenti in Italia cinque sono quelli più iconici da visitare assolutamente. Il primo si trova a Torino ed è il Mulassano, in piazza Castello 15. Questo è un posto speciale perché è proprio in questa sede che è nato il tramezzino. È possibile scegliere tra trenta differenti prodotti al momento e soprattutto gustare uno dei migliori tramezzini della vostra vita oltre a caffè, cornetti, cioccolata calda e anche delle bevande tipiche di Torino come il bicerin.

Speciale è anche il caffè Arione a Cuneo che si trova nel cuore della città ed è anche una pasticceria. Molto conosciuto per i suoi cioccolatini al rhum chiamati cuneesi che sono famosi in tutto il mondo. Si narra che Hemingway nel 1954, dietro suggerimento di Mondatori al tempo suo editore, comprò ben due chili di questa delizia locale.

Il terzo è il Cova di Milano un locale oggi esclusivo ed elegante che per secoli è stato il cuore della vita milanese. Una storia antica che risale al 1817 quando Antonio Cova aprì il primo caffè nella Scala. Tutto è prezioso e unico, in via Monte Napoleone 8. Pasticcerie, caffè, biscotti, una tappa da non perdere per i più golosi.

Una perla tutta italiana è il Gambrinus di Napoli, fondato da Vincenzo Apuzzo nel 1860 e oggi un punto di riferimento per la popolazione e i visitatori. Tutto in stile Liberty era il posto prediletto da Totò, Benedetto Croce, Oscar Wilde, Sartre. Ne ha di storia da raccontare, non solo è possibile gustare uno dei migliori caffè della città ma assaporare anche la pasticceria locale. Questo è un luogo speciale perché nel XIX secolo prese vita la tradizione del caffè sospeso, una pratica con cui le persone che potevano spendere, si assicuravano di lasciare già pagato un caffè per chiunque fosse arrivato dopo e non poteva fare altrettanto.

Pasticceria Arione
Pasticceria Arione (Foto Facebook Pasticceria Arione)

Queste sono perle fantastiche dove accomodarsi, sorseggiare qualcosa e godersi il panorama di queste città incredibili e così diverse tra loro. Non perdetevi il caffè ma anche la pasticceria poiché offrono i dolci tipici di ogni città da provare assolutamente. Alcuni hanno inoltre una creazione del cuore come il caffè sospeso a Napoli e il tramezzino a Torino.