Nuova tassa per volare in aereo in Olanda: costi quadruplicati per i viaggiatori

I Paesi Bassi avevano già deciso di aumentare il costo della tassa negli anni precedenti, dopo quello che è accaduto questa estate negli aeroporti, è stato ufficializzato un aumento che dovrebbe scattare dal 1° gennaio. Scopriamo a quanto ammonta e come fare

I giornali locali parlano di un aumento che dovrebbe arrivare a inizio 2023 con il chiaro intento di frenare il traffico aereo che è diventato sempre più intenso e frequente, quasi ingestibile, nonostante le nuove assunzioni.

Viaggio in Olanda
Viaggio in Olanda (adobe stock)

Complice anche la fine della pandemia, gli aeroporti olandesi, come molti anche in Europa, sono andati letteralmente in tilt questa estate, comportando un aumento dei salari, costi aggiuntivi e ricerca di nuovo personale.

Aumenta la tassa per volare in Olanda

Per questo motivo l’unica opzione è porre una tassa per i passeggeri che vedranno praticamente quadruplicare quella che viene pagata al momento. Si passerebbe quindi da 7.95 euro a biglietto a ben 28.58 euro.

Schiphol
Schiphol (Adobe stock)

L’obiettivo è anche rendere l’aviazione sostenibile e andare a ridurre l’impatto ambientale dei continui voli che, per necessità, continuano ad aumentare. Il governo ha già preso una decisione in merito, si parlerebbe di 24 euro a biglietto oltre ad un’aggiunta extra da stabilire.

La tassa sui voli è già stata introdotta lo scorso gennaio, nonostante la contrarietà delle compagnie aeree questa è stata resa subito effettiva ma non ha fermato assolutamente il flusso dei viaggiatori. Adesso questo aumento che interesserà ovviamente tutti i viaggiatori in transito, in arrivo e partenza dagli scali olandesi. Secondo le autorità locali, anche precedentemente, l’obiettivo era andare a massimizzare l’utilizzo degli aerei e soprattutto ridurre la differenza che c’è nell’utilizzo di aereo e treno. Si stimava una coperta di 200 milioni di euro per il 2022 e si arriverà a 600 milioni di euro per l’anno prossimo.

Insieme alla notizia di Ryanair che presto dirà addio alle super offerte, ai costi dovuti al carburante, appare chiaro che l’epoca dei voli a 10 e 20 euro sembra finita, soprattutto verso questa destinazione. Tuttavia i viaggiatori italiani sono tra i turisti principali nei Paesi Bassi quindi non è chiaro cosa potrebbe accadere e che impatto potrebbe avere questo sulla situazione generale.

Di fatto, a partire dal 1° gennaio 2023 i voli da e per l’Olanda avranno un costo maggiore, quindi sicuramente è meglio organizzare un viaggio prima o comunque tenersi pronti a questa maggiorazione piuttosto corposa. Quello che potrebbe accadere è che molti turisti scelgano mete differenti oppure di arrivare su aeroporti vicini ed entrare nel paese con il treno.