Peccioli, il piccolo borgo dell’arte e dei colori

Borgo Peccioli si erge sulle colline della Val d’Era ed è inserito tra i luoghi più belli ed ecosostenibili d’Italia. 

Lasciatevi incantare dal borgo di Peccioli, riconosciuto come uno dei borghi più belli d’Italia. E non solo il borgo è anche ecosostenibile. Il centro domina dall’alto della sua collina la Val d’era ed ha una notevole vocazione turistica.

Peccioli, piccola capitale italiana dell’arte contemporanea a cielo aperto
Peccioli, piccola capitale italiana dell’arte contemporanea a cielo aperto

Il paese è talmente bello che è stato premiato dal Touring Club Italiano con la Bandiera Arancione, riconoscimento che lo attesta tra i borghi più incantevoli d’Italia. Se vi piacciono i colori consigliamo la visita perché Peccioli è noto anche come il “borgo arcobaleno”, sia per le sue case che per i suoi vigneti che d’estate cambiano colore.

Alla scoperta di Borgo Peccioli

Per arrivare a Peccioli bastano 30 minuti da Pisa e 45 da Firenze, e potete lasciare la macchina al parcheggio multipiano. E’ comodo arrivarci anche con i bimbi piccoli perché ci sono due comodi ascensori che vi permettono di arrivare in paese anche con il passeggino.

La storia di sostenibilità di Peccioli nasce da una discarica di rifiuti, lì si trovano diverse opere d’arte e che dal 1997 finanzia tutte le attività culturali del borgo. Perché come dice De André “dal letame nascono fiori” e in questo caso dai rifiuti possono nascere opere d’arte.

Peccioli è l’esempio perfetto di arte pubblica e girando nel borgo potrete ammirare ovunque opere di grandi artisti come David Tremlett, Patrick Tuttofuoco, Daniel Buren e tantissimi altri artisti.

Cosa visitare a Peccioli

La principale attrazione è ovviamente il Triangolo Verde, ovvero la discarica di Peccioli che  si trova nel “Parco dei Giganti”. Una delle sculture più emozionanti da vedere è sicuramente il ponte arcobaleno, chiamato “Endless Sunset”. L’opera è stata realizzata da Patrick Tuttofuoco nel 2020.

Un’altra tappa che consigliamo è il Teatro del Silenzio a Lajatico. Mentre altre frazioni da visitare nei dintorni di Peccioli sono Ghizzano e Legoli dove si possono ammirare altre installazioni e opere d’arte.

Piatti e prodotti tipici

Nella campagna di Peccioli ovviamente consigliamo un assaggio dei vini delle sue cantine, ma altrettanto gustose sono la sua frutta e l’olio. Da provare è l’uva colombana, da mangiare quando è di stagione, ovvero a settembre.

Il frutto si presenta con un sapore dolce e zuccherino e dall’odore intenso. Altri prodotti tipici sono i “bastoncelli“, ovvero cialde all’anice. Pronti a partire?